Il Barcellona non si rialza più: sconfitta interna per 5-3 col Villarreal

BARCELLONA (SPAGNA) – È buio profondo all’Olimpico di Montjuic. Barça e Villarreal danno vita a un incredibile interscambio di colpi, che si chiude con il 5-3 finale per gli ospiti, che lascia i blaugrana a ben 10 punti dal Real Madrid. Levantini in doppio vantaggio con Gerard Moreno e Ilias. Poi i ragazzi di Xavi ribaltano tutto con Gundogan, Pedri e un’autorete di Bailly. Nell’infuocato finale, però, Gonçalo Guedes, Sorloth e Morales regalano il definitivo 5-3 agli ospiti. Per il Barça è crisi nera.

TUTTO SULLA LIGA

Ritorno a Montjuic

A 38 giorni dall’ultimo, faticoso successo interno di Liga con l’Almeria, il Barça riappare finalmente all’Olimpico di Montjuic. Obbligato a vincere, per non perdere ulteriore terreno dal Real, che col successo di Las Palmas si è portato a +10 dagli eterni rivali, Xavi decide di giocarsela col terzetto di centrocampo formato da Gundogan, Oriol Romeu e Frenkie de Jong, alle spalle di Lewandowski, supportato in avanti da Lamine Yamal e Joao Felix. Marcelino risponde col suo solido 4-4-2, al servizio dei due attaccanti Gerad Moreno e Soloth.

Gerard Moreno rompe gli equilibri

Il Barça pare partire col piglio giusto e, nel primo quarto d’ora si rende più volte pericoloso con Gundogan, Yamal e Joao Felix. A metà frazione, però, il Villarreal passerebbe in vantaggio con Gerard Moreno, ma la rete viene annullata per un cervellotico fuorigioco di Sorloth. Di lì in poi, i blaugrana sembrano perdere tutto d’un colpo le loro certezze e, al 42’ incassano il gol valido dell’ex Espanyol, Gerard Moreno, che servito dalla sinistra dal socio Sorloth, s’inventa una fucilata che non lascia scampo al vice Ter Stegen, Iñaki Peña. Il primo tempo si chiude tra i fischi assordanti dei tifosi di casa, decisamente insoddisfatti dallo spettacolo proposto dai ragazzi di Xavi.

Crisi nera

Alla ripresa, i blaugrana, decisi a ribaltare il risultato, si ripresentano con Cancelo, Cubarsì e Pedri al posto di Christensen, Romeu e Fort. Proprio un errore di Cancelo, attorno al 10’, favorisce il raddoppio dell’ex Ilias, che s’invola verso la porta di Iñaki Peña e, dopo aver messo a sedere il portiere, insacca nella porta incustodita. Xavi richiama Joao Felix e inserisce Ferran Torres, ma a dimezzare le distanze, al quarto d’ora, è Gundogan, che smarcato da un colpo di tacco di Lewandowski, s’inventa un sinistro a giro vincente. Il Barça continua ad attaccare e, dopo un gol fallito clamorosamente da Ferran Torres, trova il pari, al 23’, con un sinistro da centro area di Pedri. Poco dopo, un tocco sfortunato di Bailly regala il sorpasso ai catalani. Sembra fatta per il Barça, ma a cinque minuti dal termine il subentrato Gonçalo Guedes, lanciato da Sorloth, riacciuffa il 3-3 con un perfetto diagonale di destro. Nel recupero fiume arriva il sorpasso di Sorloth e il 5-3 anche definitivo di Morales. Il disastro blaugrana è completo.

CLASSIFICA LIGA


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Milan-Bologna, perché è stato annullato il gol di Theo Hernandez dopo il rigore sbagliato Successivo Il Real Madrid rimonta il Las Palmas e si riprende la vetta

Lascia un commento