“Il Barcellona gela il Valencia: Soler non è tra gli obiettivi”

Un anno dopo la gravissima crisi economica che ha determinato l’addio di Lionel Messi, la situazione delle finanze del Barcellona è migliorata, ma non troppo. Al punto da costringere il club del presidente Laporta a scelte importanti e in qualche caso anche dolorose in vista dell’imminente mercato estivo.

Barcellona, la ricostruzione passa dal mercato

Salvata la stagione grazie all’avvento in panchina di Xavi, che ha mancato l’obiettivo della vittoria dell’Europa League, competizione nella quale i catalani sono stati retrocessi dopo il clamoroso terzo posto nel girone di Champions League chiuso alle spalle di Bayern Monaco e Benfica, centrando però il fondamentale pass per la prossima edizione della Champions, chiudendo la Liga al secondo posto dietro al solo Real Madrid, l’obiettivo di Laporta è quello di tornare a lottare ai vertici in Spagna e in Europa.

Calciomercato, gli obiettivi delle sette big di Serie A

Guarda la gallery

Calciomercato, gli obiettivi delle sette big di Serie A

“Il Barcellona boccia Soler”

Eppure, come confermato dagli acquisti a parametro zero di Franck Kessié e Andreas Christensen, il budget per il mercato 2022 in casa Barcellona non sarà troppo elevato: da qui, come riportato dal ‘Mundo Deportivo’, la secca comunicazione al Valencia circa la volontà di non trattare Carlos Soler. Nella serata di mercoledì 8 giugno l’agente del centrocampista, Jorge Mendes, si è incontrato con Laporta per sondare l’interesse dei blaugrana verso il giocatrore della nazionale spagnola, che il Valencia ha la necessità di cedere per motivi di bilancio, ma il numero 1 del Barcellona ha comunicato che il giocatore non rientra nei piani del club catalano, anche per motivi economici.

È subito Gattuso show a Valencia: "Io un gattino? Torna fra due mesi..."

Guarda il video

È subito Gattuso show a Valencia: “Io un gattino? Torna fra due mesi…”

Soler, resta vivo l’interesse dei club italiani

Per Soler si tratta di una delusione cocente, dal momento che il centrocampista ha indicato come priorità, in caso di cambio di maglia, la permanenza in Liga. Sfumato il Barcellona resta valida l’opzione Atletico Madrid, ma i Colchoneros non si sono ancora fatti avanti per il giocatore, che resta nel mirino anche di tre club italiani, Juventus, Roma e Napoli: gli azzurri, in particolare, guardano con interesse alla possibilità di ingaggiare Soler in particolare in caso di partenza di Fabian Ruiz.

Precedente Estate calda Gazzetta: canale web per chi va in bici, speciale mercato e nuove edizioni locali Successivo Di Maria esalta i tifosi del Rosario Central: foto con la maglia su Twitter

Lascia un commento