Il “22enne” Dzeko non si ferma: salva l’attacco, ma a ogni gol il rinnovo costa di più…

Il centravanti bosniaco ha scherzato sulla propria carta d’identità dopo il tris in Supercoppa al Milan, nel quale è stato protagonista per l’ennesima volta. Di rete in rete, aspettare per il prolungamento di contratto appare sempre meno conveniente per il club

Chi l’avrebbe detto, qualche mese fa, che l’Inter vicecampione d’Italia si sarebbe trovata piacevolmente costretta ad aggrapparsi in attacco a un giocatore di 36 anni, pronto a spegnere una candelina in più a marzo? Senza Edin Dzeko, che ha appena preso parte a un gol per la sesta partita consecutiva (5 reti e un assist), Simone Inzaghi si sarebbe trovato a dir poco in difficoltà.

Precedente Roma, il Monza continua a monitorare Karsdorp ma solo con la formula del prestito Successivo L'ex Napoli Montervino: "La rivalità dei tifosi con la Salernitana è stupida"

Lascia un commento