Ikoné si presenta: “Ho scelto la Fiorentina per rilanciarmi”

FIRENZE – “Ho scelto di venire qui per proseguire la mia carriera al meglio”. Sono le prime parole di Jonathan Ikoné, in occasione della propria presentazione ufficiale: “Per rilanciarmi e migliorarmi ho scelto la Fiorentina, un nuovo capitolo dopo il Lille. Era il momento giusto di partire: col Lille ho fatto tanto ed è il momento di qualcosa di nuovo con una squadra che gioca bene a calcio e ha un bel progetto”. Il francese si descrive così “Sono un esterno veloce che sa saltare l’uomo, devo fare tanti progressi, magari nell’ultimo passaggio: sono qui per diventare ancora più forte assieme a questa squadra. Come ruolo ho sempre giocato a destra, ma sono a disposizione della squadra per imparare a giocare in altre posizioni”. Mbappè e Maignan, amici di Ikoné, hanno approvato la scelta viola: “Maignan? Ci siamo scambiati messaggi, è contento per me, ci vedremo sul campo, continueremo ad essere amici. Mbappè? Siamo amici, mi ha fatto gli auguri per questa nuova avventura: mi ha scritto dicendomi che ho fatto una buona scelta. Da ragazzini – racconta Ikoné – ci separavano per non sbilanciare troppo le squadre…”. Per gli idoli di Ikonè, bisogna guardare in Brasile: “Il calcio è cambiato ma se devo dire chi sono i miei idoli devo dire che mi hanno sempre emozionato i brasiliani come per esempio Ronaldinho.

Vlahovic a secco, Castrovilli salva la Fiorentina: 1-1 a Verona

Guarda la gallery

Vlahovic a secco, Castrovilli salva la Fiorentina: 1-1 a Verona

L’impatto con la squadra

Dopo i primi contatti con la sua nuova squadra, Ikoné racconta le impressioni: “Mi è piaciuto in mister Italiano il modo in cui ci chiede di costruire gioco dal basso, di non buttare la palla. Mi ha accolto in gruppo Saponara ma ho parlato un po’ con tutti soprattutto grazie a Google Traduttore, però ora la priorità è imparare la lingua per comunicare coi compagni. La sqadra è motivata, il mister trasmette passione. Italiano non mi ha messo pressione: devo capire in allenamento e poi trasferirlo in campo”

Pradè: Trasferimento voluto fortemente

A margine della presentazione di Ikoné è intervenuto il ds viola Pradè: “Sono contento che ‘Jorkò’ come lo chiamiamo noi col suo soprannome abbia scelto Firenze. Avrà sei mesi per adattarsi al nostro gioco e alla nostra cultura e di conoscere bene la città. E’ stato un trasferimento che volevamo fortemente, condiviso da tutte le parti e che grazie anche agli investimenti del Presidente Commisso è stato possibile. Tecnicamente è un giocatore moderno con caratteristiche adatte al nostro allenatore. Siamo contenti di chi sta giocando in quelle zone di campo fino a questo momento, ma con lui abbiamo anche energie nuove”, ha dichiarato.

Precedente Il Cesena fa muro per Bortolussi. Respinti gli assalti di Modena e Brescia per l'attaccante Successivo Napoli, il ricordo di Pino Daniele sui social

Lascia un commento