Ikoné risponde a Gudmundsson: Gila ferma Italiano. Fiorentina, tutto sulle coppe

La Fiorentina non riesce a tornare alla vittoria dopo le ultime due sconfitte arrivate in casa della Juventus e contro il Milan. La Viola di Italiano è scesa in campo all’Artemio Franchi ospitando il Genoa: risultato finale di 1-1. Ad aprire la sfida ci ha pensato il solito Gudmundsson (al 13º gol in Serie A) prima della rete del pareggio firmata da Ikoné.  Continua dunque il periodo complicato per la Fiorentina, che in campionato non vince una partita dal 26 febbraio (quando si impose sulla Lazio in casa) e che ora si ritrova al decimo posto in classifica. Dunque, tutta l’attenzione andrà sulla sfida di ritorno in Conference League contro il Viktoria Plzen. Buon punto invece per la squadra di Gilardino, che non perde una gara da più di un mese.

Fiorentina-Genoa, la partita

La Fiorentina parte subito forte e al 25′ si vede annullare un gol per fuorigioco a Belotti. Nonostante la pressione dei padroni di casa a passare in vantaggio al 42′ è il Genoa. Parisi commette un’ingenuità con un fallo in area di rigore: dal dischetto si presenta Gudmundsson che non sbaglia e porta avanti i suoi. Nel secondo tempo la squadra di Italiano rialza la testa e al 54′ si riporta in parità grazie alla rete di testa realizzata da Ikoné, bravo a sfruttare l’assist di Bonaventura. Paura per la Fiorentina quando al 70′ Kayode trattiene Retegui in area: l’arbitro inizialmente concede un altro calcio di rigore per il Genoa ma dopo aver rivisto l’azione al monitor cambia idea. Nessuno spunto determinante nei minuti finali e la sfida si chiude sul risultato finale di 1-1. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Genoa, Gilardino non si sbottona: "Futuro? Quando ci saranno novità le comunicheremo" Successivo Atalanta, Scamacca: "Abbiamo buttato due punti. Voglio riguadagnarmi la Nazionale"