Iervolino: “Nicola? Una persona ti manca solo quando la perdi”

Il presidente della Salernitana: “Ho voluto sentire anche l’opinione dei giocatori. Io e il mister ci siamo sentiti tramite il ds: l’allenatore mi ha detto delle cose importanti”

Le ragioni del cuore per motivare l’atipica decisione di richiamare un allenatore due giorni dopo il suo esonero. Le ha spiegate in conferenza stampa il presidente della Salernitana Danilo Iervolino dopo la decisione di richiamare in panchina Davide Nicola. “È successa una cosa unica nel mondo del calcio – ha spiegato il presidente del club campano -. Io e il mister ci siamo sentiti, tramite il direttore sportivo De Sanctis mi è arrivato il suo messaggio, lui ha fatto da tramite. Ho sentito l’allenatore e mi ha detto delle cose importanti sulla città, sull’affetto che ha per me e per i tifosi e sugli errori da lui commessi. Una persona ti manca solo quando la perdi e questa cosa poteva essere gestita solo così. Delle parole mi hanno colpito ed è giusto che Nicola abbia un’altra occasione”.

ASSIST DI SQUADRA

—  

Un ruolo nel ritorno dell’allenatore torinese sulla panchina della Salernitana lo ha avuto la squadra che, ieri sera, era stata sollecitata dallo stesso Iervolino. “La squadra? Deve essere allenata ma non deve scegliere l’allenatore. Mi faceva piacere sentire la loro opinione su una decisione atipica. Ora mi aspetto gioco e risultati, da leggere anche comparandoli a quelli delle dirette rivali. Gli obiettivi restano identici, la salvezza innanzitutto. Chi pensa ad un ridimensionamento dopo i quarantasette milioni investiti è quasi offensivo. De Sanctis? Sono certo che i suoi investimenti ci ripagheranno, il giochetto del capro espiatorio non mi piace. Gode della mia fiducia”.

MERCATO

—  

La Salernitana riparte pensando al mercato, almeno tre i rinforzi in arrivo, ed al derby con il Napoli di sabato prossimo all’Arechi. “È la partita del mio cuore – ha aggiunto Iervolino -, tra la formazione che macina il gioco più bello d’Italia e una Salernitana che ha voglia di riscattarsi. Sono convinto che sarà un grande spettacolo, ce lo godremo in totale sintonia tra tutte le componenti”.

Precedente Kaio Jorge, l'amore per la Juve e il paragone con Dybala: "Mi piace quel ruolo..." Successivo Diretta/ Prometey Brescia (risultato finale 79-72): i biancoblu mollano sul più bello

Lascia un commento