Identificato il truffatore che sottrasse 50mila euro a Ilicic per due Rolex mai consegnati

Si tratta di un quarantenne italo-argentino di Venezia, citato a giudizio. Il processo si terrà a partire dal luglio del 2025

È un quarantenne italo-argentino domiciliato a Venezia l’autore del costoso raggiro in cui è incappato Josip Ilicic. L’ex fantasista dell’Atalanta è parte lesa di una truffa perché, ai tempi in cui giocava a Bergamo, versò quasi 50 mila euro sul conto di un istituto di credito con sede in Lituania per due Rolex che però non gli vennero mai consegnati. Lo sloveno aveva contattato su Instagram il presunto venditore, conosciuto tramite alcuni suoi compagni di squadra nella Dea, pagando in anticipo gli orologi, uno d’argento e l’altro d’oro. Dopo la denuncia presentata alla magistratura da parte del giocatore, sono partite le indagini per risalire al truffatore, identificato e rintracciato anche grazie all’indirizzo a cui un compagno di Ilicic aveva spedito una maglietta regalo. E così il quarantenne italo-argentino è stato ora citato a giudizio dalla Procura per truffa aggravata. Il processo si terrà tra più di un anno, a partire dal luglio del 2025.

Precedente Inter, quanti gol finale di partita: rivedili tutti Successivo Carboni, un sinistro che canta: così cresce a Monza l'Yildiz dell'Inter