Icardi fuori dai piani del Psg, l’argentino vicino al Galatasaray: è corsa contro il tempo

Se in Italia la porta dell’hotel Gallia si è chiusa alle ore 20 di giovedì 1° settembre, ci sono alcuni Paesi dove il mercato è ancora aperto. In Turchia chiude l’8 settembre, e fino a quel giorno il Galatasaray insisterà per prendere Mauro Icardi. L’attaccante argentino è fuori dai piani del Psg: davanti a lui ci sono Mbappé, Neymar e Messi, e in estate è arrivato anche il classe 2002 Ekitike dal Reims. L’ex Inter l’anno scorso non aveva giocato molto partendo spesso dalla panchina, e anche quest’anno con Galtier la situazione è molto simile.

LE CIFRE – Per questo, il Galatasaray sta spingendo per il trasferimento in Turchia: col Psg c’è un accordo verbale sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a circa 20/25 milioni di euro, chi ancora non si è convinto – al momento – è proprio il giocatore che vorrebbe rimanere in Francia per non rinunciare al ricco ingaggio.

FATTORE WANDA – Nei prossimi giorni – probabilmente già nella giornata di domani 5 settembre – dovrebbe arrivare in Europa Wanda Nara, in questo periodo in America per impegni di lavoro. Quando la moglie e agente del giocatore rientrerà i due parleranno della possibilità di trasferirsi al Galatasaray, per capire se Istanbul può essere la destinazione giusta per rilanciare la carriera di Maurito.

RUMORS FENERBAHCE – Nei giorni scorsi si era parlato anche di un inserimento del Fenerbahçe, ma la società giallonera ha annunciato due giorni fa di aver trovato un accordo con il Chelsea per Michy Batshuayi, che nelle prossime ore dovrebbe svolgere le visite mediche. Per Icardi invece è forte l’interesse del Galatasaray, che alza il pressing e dopo aver trovato l’accordo col Psg prova a convincere il giocatore. Quattro giorni alla fine del mercato in Turchia, il countdown sta per finire. 

Precedente Serie A, Mihajlovic ringrazia Arnautovic: 2-2 tra Spezia e Bologna Successivo Marotta: "Su Skriniar la società è stata irremovibile, bilancio di mercato positivo"

Lascia un commento