Ibra conduttore a Striscia la notizia: il commosso ricordo di Raiola

Lunedì 21 novembre Zlatan Ibrahimovic è stato protagonista a Striscia la notizia. Ha formato il “tridente d’attacco” del tg satirico di Antonio Ricci, assieme ai conduttori Sergio Friscia e Roberto Lipari. Il giocatore svedese è apparso in video solo a metà puntata, creando ancora più attesa tra i telespettatori, che speravano di vederlo fin “dal fischio d’inizio”. Con look total black e sorriso raggiante il 41enne è apparso in studio.

“C’è solo un Ibra”

Dopo la presentazione l’attaccante ha subito rimproverato Friscia e Lipari: “Bastava dire Ibra, tutti sanno chi è Ibra!”. Subito dopo ha coperto la targa dei due con la sua, decisamente più grande e vistosa. “Perché Ibra è umile”, ha scherzato. Friscia ha fatto notare una certa somiglianza tra Zlatan e Lipari ma l’attaccante rossonero è stato perentorio: “Impossibile, c’è solo un Ibra”. Successivamente ha lanciato un servizio di Vittorio Brumotti, ricevendo il plauso dei suoi “nuovi colleghi”.

“Ho ridotto certi spogliatoi…”

Al rientro in studio, commentando il lavoro del biker con Lipari che ha evidenziato le condizioni di un bar fatiscente, Ibrahimovic ha confidato: “Dopo certe sconfitte ho ridotto alcuni spogliatoi anche peggio…”. Quando gli hanno domandato se Pirlo (che gli autori hanno mostrato con un video deepfake) faceva tanti scherzi fuori dal campo Zlatan ha fatto sapere: “Sì, ha fatto una battuta e poi è andato alla Juve”.

Il libro di Ibrahimovic

Tra le tante cose a Striscia la notizia c’è stata la promozione di Adrenalina, il libro sulla vita di Zlatan Ibrahimovic uscito lo scorso anno e ristampato in questi giorni. “Il capitolo che mi piace di più? Quello dove parlo di Mino (Raiola, ndr). È stato troppo importante per me e lo rimarrà per tutta la vita. Mi manca molto e mi mancherà per sempre”, ha affermato Ibra che ha aggiunto: “Per me la famiglia è tutto, una cosa che ti protegge, una grande responsabilità, quando hai figli diventi uomo perche hai responsabilità di altre vite e quello è tutto”.

Ibra con la sciarpa del Palermo

Al termine della puntata il siciliano Sergio Friscia ha chiesto l’autografo a Ibra per poi svelare: “Ha firmato per il Palermo!” e mettere attorno al collo del calciatore una sciarpa rosanero. Zlatan ha reagito con una grossa risata.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Serie C, il Pescara manda un messaggio al Catanzaro: 3-2 in casa della Turris Successivo Spagna, Morata tranquillizza i tifosi: "Sto molto bene. Era inutile rischiare in amichevole"

Lascia un commento