I precedenti non spaventano: invasione rossonera per Verona-Milan, vicino il sold out

Il Viminale ha scelto di non porre limiti all’acquisto dei biglietti per i sostenitori del Diavolo, circa 16mila: in disaccordo il sindaco Sboarina

Grande attenzione per la gestione dell’ordine pubblico in vista della partita di domenica tra Verona e Milan, al Bentegodi. Lo stadio è prossimo al “tutto esaurito”. A far crescere l’attesa è la presenza di circa 16.000 tifosi rossoneri. Un numero elevatissimo, effetto della possibilità di acquistare biglietti senza restrizioni relative al settore. I ticket per quello riservato agli ospiti (2600) sono terminati in poche ore. Dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive non è stata posta nessuna limitazione per il resto dello stadio. Questo perché l’organismo del Viminale non ha ravvisato criticità tra le due tifoserie. Federico Sboarina, sindaco di Verona, ha detto che la scelta, arrivata da Roma, non gli è sembrata “molto intelligente”.

I precedenti

—  

La rivalità tra sostenitori dell’Hellas e milanisti, guardando alle cronache del passato neppure così lontano, è sempre stata forte. Tra gli altri casi, nel 2013, alla fine della partita che il Verona vinse per 2-1, ci fu un fitto lancio di oggetti tra opposti gruppi, all’interno dell’impianto. Andando a ritroso, nel 1992 accesi tafferugli scoppiarono dopo un Verona-Milan 0-1 e il club gialloblù vide il proprio campo squalificato per un turno. Dall’Osservatorio, tuttavia, c’è stato un totale via libera e la questura di Verona e la polizia locale stanno lavorando con le strutture competenti per permettere che non ci siano tensioni in fase di afflusso e di deflusso dal Bentegodi, con la partita in programma alle 20.45.

Precauzioni

—  

Ieri il Milan ha diffuso una nota in cui ha ricordato ai propri tifosi che non devono mettersi in viaggio per Verona o presentarsi allo stadio sprovvisti del biglietto per la partita. Tutta l’area sarà perimetrata, i controlli serrati nelle zone circostanti e nelle vie adiacenti il Bentegodi. Il rischio ulteriore riguarda quanto avverrà dentro lo stadio, dato che molti settori vedranno mescolati i tifosi dell’Hellas e del Milan.

Precedente SPAL, Tacopina: "Retrocedere sarebbe stata una catastrofe. Pronti per tante novità" Successivo Feyenoord, miracolo griffato Slot. Senesi è la stella, il club sta a galla grazie al vivaio

Lascia un commento