I cinque motivi per cui l’Inter si sente favorita per vincere la Supercoppa

Miglior attacco e miglior difesa di Serie A, due bomber come Lautaro e Thuram, un super regista come Calhanoglu. E poi una condizione atletica invidiabile e la convinzione dei propri mezzi

Andrea Ramazzotti

17 gennaio 2024 (modifica alle 23:43) – MILANO

A Riad per difendere il trofeo conquistato lo scorso anno, nella finale secca di Riad contro il Milan, e l’anno prima, nella finale secca di San Siro contro la Juventus. L’Inter vuole la terza Supercoppa Italiana di fila ed è convinta di poterla conquistare. Sono almeno cinque i motivi che le trasmettono questa sicurezza.

NUMERI DA scudetto

—  

Lautaro e compagni sono primi in classifica grazie ai 51 punti ottenuti nelle prime 20 giornate di campionato. In Serie A hanno perso una sola partita, hanno segnato 49 reti e ne hanno subite appena 10. Hanno il miglior attacco e la miglior difesa, ma soprattutto una convinzione granitica nei propri mezzi.

BATTUTE TUTTE

—  

L’Inter nel girone d’andata ha battuto nettamente la Fiorentina (4-0 a San Siro), il Napoli (3-0 al Maradona) e la Lazio (2-0 all’Olimpico). I nerazzurri negli scontri diretti con le big hanno pareggiato solo contro la Juventus e con Inzaghi in panchina, più in generale, negli incontri che “pesano” non hanno mai latitato.

abituata AI TORNEI BREVI

—  

L’Inter ha vinto le ultime due Supercoppe Italiane, superando la Juventus e il Milan, e le ultime due Coppe Italia. Nei tornei “brevi”, eccezion fatta per l’attuale edizione della coppa nazionale (dove è arrivata l’eliminazione agli ottavi per mano del Bologna), è stata perfetta e questa bravura nei tornei brevi è stata confermata anche nella fase a gironi della Champions League, sempre passata nelle ultime tre stagioni con Inzaghi in panchina.

CONDIZIONE SUPER

—  

Nelle ultime due settimane l’Inter ha potuto lavorare sulla condizione della squadra, rifinendo la preparazione con allenamenti intensi perché non ha avuto impegni nelle coppe. Arriva all’appuntamento in Arabia al top della condizione, sia fisica sia psicologica, e con l’organico al completo, eccezion fatta per Cuadrado che sarà sostituito da nuovo acquisto Buchanan. 

SUPER BOMBER

—  

A Riad l’Inter avrà il capocannoniere del campionato, Lautaro Martinez, autore di 18 reti in altrettante gare disputate in Serie A, 20 in totale da inizio stagione. Accanto a lui un Thuram che è tornato al gol a Monza e che offre garanzie assolute anche come assist man. E poi c’è pure Calhanoglu, regista sontuoso e rigorista infallibile. Un “tridente” da sogno. Per centrare il grande obiettivo della terza Supercoppa di fila.

Precedente Lazio, pista brasiliana: Alexsander del Fluminense per giugno Successivo Italiano: "Le due finali perse l'anno scorso hanno fatto male, ma adesso... Nico sta tornando"