“Ho una malattia e si chiama Genoa”: De Andrè e l’amore per il calcio

Venticinque pensieri sul rapporto tra il cantautore e il pallone, a venticinque anni dalla morte

L’11 gennaio 1999, 25 anni fa, moriva Fabrizio De André, poeta e cantautore, spirito anarchico e genoano, soprattutto genoano. Di seguito 25 frammenti sul De André tifoso del Genoa e appassionato di calcio.

Precedente Paola Di Benedetto conferma: “Con Bellanova è finita. Nessun tradimento, ecco il motivo” Successivo Juve-Frosinone: Mediaset, Rai o Sky? Dove vedere la Coppa Italia in tv o in streaming