Hermoso, il piano Juve: oltre ai giovani, serve alzare l'asticella

Dobbiamo cogliere le occasioni”– è una frase che i dirigenti della Juve ripetono spesso. Lo ha fatto Giuntoli nelle scorse settimane e anche i suoi predecessori. Ora il binocolo punta sulla Liga, direzione Madrid, sponda colchoneros. Di chi si tratta? Di Mario Hermoso, difensore centrale classe 1995 dell’Atletico in scadenza di contratto a giugno 2024. L’ingaggio (circa 4 milioni) sarebbe alla portata del club. I parametri zero possono fare la differenza, lo hanno dimostrato i bianconeri in passato o anche l’Inter in questa stagione. E lo spagnolo andrebbe a garantire maturità e permetterebbe una crescita graduale anche dei giovani.

Hermoso-Juve, carattere e tecnica per Allegri 

La Juventus ha bisogno di giocatori di carattere ed Hermoso calza a pennello. Chi più di uno spagnolo cresciuto nel Real Madrid e che ora gioca per i rivali dell’Atletico? Pochi. Bravo nell’uno contro uno e anche in fase di impostazione. Ha un mancino molto delicato e i bianconeri avrebbero bisogno di un giocatore con queste caratteristiche, capace di dare una soluzione in più quando il centrocampo fatica. Con i colchoneros ha collezionato più di 100 presenze e ha vinto anche una Liga. Sa prendersi la squadra sulle spalle. Allegri e dirigenza potranno osservarlo nei prossimi match di Champions League contro l’Inter. Se si dovesse arrivare al sì, la difesa sarebbe sistemata, considerando anche giovani come Huijsen e Facundo Gonzalez. Ma come giocherebbe nello scacchiere di Max?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Eredivisie, stasera la 21ª giornata: domenica i derby di Rotterdam Successivo Barcellona nei guai: la cifra monstre che deve pagare al fisco

Lascia un commento