Hazard è pronto a tornare in campo: “Non voglio assomigliare a Peppa Pig!”

Eden Hazard è stato intervistato da Standard Sport: “Avrei potuto continuare a giocare, ma ho deciso che era il momento di ritirarmi e non ho rimpianti. Mi manca un po’ il calcio, soprattutto stare con i ragazzi nello spogliatoio, ma ora posso fare quello che voglio. Ho dei figli e una famiglia. Posso andare in Belgio a trovare la mia famiglia, i miei fratelli e i miei genitori. Posso fare un sacco di cose”.

Azard, il 9 giugno ritorno allo Stamford Bridge per un match benefico

Il prossimo 9 giugno, Hazard tornerà allo Stamford Bridge per giocare di nuovo con la Soccer Aid for UNICEF’s World XI contro una selezione inglese guidata da Frank Lampard. Le formazioni complete devono ancora essere annunciate, ma si prevede che ci sarà un forte blocco di ex Chelsea. Ad Hazard non manca il fatto di essere un calciatore professionista, ma è entusiasta di rimettersi gli scarpini.

Hazard, la passione per la birra e come si tiene in forma

Prima di smettere, aveva dichiarato che era: “Tempo di godersi la vita bevendo qualche birra”. Hazard vuole, però, presentarsi nelle migliori condizioni possibili all’appuntamento a scopo benefico e ci ha scherzato su raccontando la sua vita da ex calciatore: “Non voglio assomigliare a Peppa Pig! Gioco a tennis, padel, corro un po’, gioco a calcio con i miei amici e mi mantengo attivo. È solo una partita amichevole, ma quando giochi a calcio, vuoi vincere. Ho visto la squadra oggi. È una bella squadra con alcuni dei miei ex giocatori e buoni amici. Quindi: divertiamoci, segniamo, rendiamo felici i tifosi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Esonero Allegri, arriva l’annuncio ufficiale in diretta Successivo Ferguson, abbonamento a vita dall'Eintracht Francoforte: il retroscena

Lascia un commento