Handanovic: “Inter in campo con l’entusiasmo degli ultimi due mesi”

La partita con la Juve è molto sentita da entrambe le parti. E’ un Derby d’Italia che, per di più, consegna un titolo“. Oltre a Simone Inzaghi, a presentare la finale di Coppa Italia 2021-2022 in chiave Inter, Samir Handanovic. Il capitano nerazzurro ha parlato delle tematiche riguardante l’ultimo atto della competizione coccardata e non solo.

Coppa Italia, i numeri sul Big Match tra Juventus e Inter

Guarda il video

Coppa Italia, i numeri sul Big Match tra Juventus e Inter

Handanovic: “Inter in campo con l’entusiasmo degli ultimi due mesi”

L’estremo difensore sloveno ha proseguito: “E’ una finale che può dare tanto e lo sappiamo. Noi l’affronteremo con l’entusiasmo che ci ha sempre contraddistinti in questi ultimi due mesi, consapevoli dell’importanza della sfida“. E ancora: “Mi aspetto una Juve come sempre: tosta, specie quando gioca contro l’Inter. Non conta momento favorevole o sfavorevole, la partita farà storia a sé: sarà un match difficilissimo“.

Handanovic: “Onana? La concorrenza non mi dà fastidio. Anzi…”

Handanovic riflette, quindi, sull’ultimo periodo storico dell’Inter, in cui sono arrivati i trofei: “I titoli non sono importanti solo per me, che gioco all’Inter da tanti anni, lo sono anche per tutti gli altri miei compagni di squadra, fino all’ultimo arrivato“. Non sono mancate anche le considerazioni di mercato, in particolare sulla prospettiva dell’arrivo in concorrenza di André Onana: “La notizia non mi ha dato assolutamente fastidio. Anzi, penso che la competizione faccia bene. L’importante è affrontare ogni sfida al massimo delle proprie responsabilità. Io sono tranquillo e vivo alla giornata“.

Handanovic, Coppa o campionato? “Il futuro è domani, poi si vedrà”

Chiosa il portiere nerazzurro: “In qualche partita l’Inter ha sbagliato approccio? Gli errori si fanno. Senza errori non ci sarebbero i gol. L’importante è reagire come abbiamo fatto noi in quest’ultimo periodo e non abbassare mai la guardia, perché nel calcio, nel giro di un minuto, può cambiare tutto. Coppa o campionato? Ripeto, viviamo alla giornata, il futuro è domani: per ora c’è solo la Coppa Italia“.

Inter, al lavoro per la Juve tra scherzi e sorrisi

Guarda la gallery

Inter, al lavoro per la Juve tra scherzi e sorrisi

Precedente Era arrivato "per sostituire Ronaldo", l'occasione persa di Kean: il futuro è un rebus Successivo Juve-Inter, Inzaghi: “Finale meglio dopo il campionato, Bastoni da valutare"

Lascia un commento