Haaland sfoglia la margherita: Real o Barcellona nel suo futuro?

Dortmund gli ha proposto il raddoppio di stipendio, ma il 21enne norvegese è sempre più vicino all’addio. La Spagna nel destino e i tifosi sognano

Sogni e speranze, alimentate da voci e indiscrezioni. Il futuro di Erling Haaland è in bilico. In estate si attiverà una clausola nel suo contratto che gli permette di lasciare il Borussia Dortmund in cambio di 75 milioni (più bonus). Il club tedesco, per convincerlo a restare, gli ha offerto un raddoppio dello stipendio, chiedendo però all’attaccante classe 2000 di prendere una decisione, in un senso o nell’altro, entro metà febbraio. E lui, stando a quanto riportato da As, avrebbe scelto: “L’anno prossimo giocherò in Spagna”, avrebbe detto ai tifosi che, incontrandolo per caso durante le vacanze che il norvegese ha trascorso a Marbella, gli chiedevano informazioni circa il suo futuro. In Spagna, ma al Real o al Barcellona?

La situazione

—  

Nelle scorse settimane Mino Raiola, agente di Haaland, aveva detto a Sport1 che il suo assistito lascerà il Dortmund solo per uno dei seguenti quattro club: Bayern Monaco, Real Madrid, Barcellona e Manchester City. Due, appunto, in Spagna. Il mese scorso Raiola si è incontrato a Torino con Joan Laporta, con cui ha discusso proprio del possibile trasferimento di Haaland. Stando ai giornali spagnoli però con il Real Madrid ci sarebbe perfino già un accordo di massima. In realtà il primo obiettivo di mercato della capolista spagnola sarebbe Mbappé, motivo per il quale Haaland prende tempo sia con il Dortmund (che però non ha intenzione di spostare l’ultimatum) sia con il Barcellona.

Precedente Il Milan guarda sempre più alla Francia...ma pescare in Ligue 1 conviene? Successivo Juve, caso Morata: lui vuole il Barcellona, cercasi centravanti

Lascia un commento