Guardiola stupisce sul futuro in panchina: “Mi piacerebbe allenare…”

Mi piacerebbe vivere l’esperienza di un Mondiale, un Europeo, una Copa América o qualunque cosa sia. Non so quando accadrà, se sarà tra cinque, dieci o quindici anni, ma non so chi mi vorrebbe” – lo ha rivelato Guardiola a ESPN. Il tecnico del Manchester City ha vinto tutto con i club in Liga, Bundes e Premier League e all’orizzonte potrebbe esserci ora una nuova sfida. E non ha precluso la sua volontà solo alla Spagna (sua Nazione d’origine), che tra l’altro ha appena rinnovato il contratto di De La Fuente come commissario tecnico.

Guardiola e il post Manchester City

Negli anni Guardiola oltre a vincere numerosi trofei ha sempre lasciato un segno o una firma. Ogni squadra in cui ha messo piede è diventata la perfetta rappresentazione di sé stesso e delle sue idee. Dal primo tiki-taka al Barcellona a un gioco più verticale al Bayern Monaco e al Manchester City, grazie anche a delle punte come Lewandowski e Haaland. Si è messo alla prova e adesso da costruttore vorrebbe diventare un selezionatore. Dopo le sue parole, molte federazioni avranno preso nota. Per adesso le panchine delle big hanno il loro posto occupato, ma Pep non si è dato un limite di tempo. Adesso però dovrà pensare ai citizen e soprattutto in Premier League la lotta è molto accessa ed è vietato distrarsi.

Precedente Inter, Berti: "Barella giocatore pazzesco. Gli darei il Pallone d’Oro" Successivo Torino-Lazio diretta: ora LIVE la partita di oggi