Guardiola, il discorso da brividi prima dell’Inter nella serie tv Netflix

Nell’ultimo episodio della serie tv di Netflix che racconta la stagione del Triplete vinto dal Manchester City, “Together: Treble Winners”, si può assistere al discorso di Pep Guardiola alla propria squadra prima della finale di Champions League contro l’Inter, poi vinta 1-0 grazie al gol di Rodri.

Il discorso di Guardiola: “Sapete cosa significa una squadra italiana in finale?

L’allenatore catalano ha fin da subito messo in guardia i suoi ragazzi: “Una squadra italiana in finale. Sapete cosa significa una squadra italiana in finale? C’è la convinzione da parte della gente che le squadre italiane facciano un gioco difensivo, ma non è il caso dell’Inter. Oggi in Italia non è più così: il Napoli non gioca più così e ha appena vinto il campionato. Oppure il Milan, per esempio…”

“Saranno novanta minuti folli”

In un altro frame sul campo di allenamento prima di partire per la finale di Istanbul, invece, Guardiola ha sottolineato l’importanza della partita: “Ragazzi, voglio essere chiaro. Stiamo per giocare una finale e affrontare una finale è pesante. Secondo voi, vi permetteranno di riflettere? Amici miei, vivrete novanta minuti folli. Dovrete vivere le difficoltà, vivere nelle difficoltà. Sarà pesante. E sapete che ho ragione. Capita una volta nella vita, è una situazione che non rivivremo mai più. So che avete sognato questo momento, che siete forti come gruppo, ma dovete trovarvi in determinate situazioni durante la partita. Voglio vedere una squadra che affronta i problemi. So che volete vincere ma dovete dimostrarlo”.

“Treble? Quante volte è successo in Inghilterra?”

In conclusione, anche una frecciatina al Manchester United: “Quante volte è successo il Treble? In 150 di calcio inglese ci è riuscita una sola squadra (il Manchester United, ndr)…” 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Serie C, Giudice Sportivo gare 30 aprile: 26 squalificati. Martinelli (Cerignola) per 3 turni Successivo SuperSquadra, i migliori 11 della 30ª giornata di Serie A

Lascia un commento