Gotti: “Messo in discussione solo davanti alle telecamere. Deulofeu a volta esagera”

Le parole di mister Luca Gotti al termine della sfida di campionato tra l’Udinese e l’Hellas Verona vinta dai bianconeri

UDINE – Al termine della sfida tra Udinese ed Hellas Verona, il tecnico bianconero Luca Gotti, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per uno scambio veloce di battute. L’allenatore dei friulani ha raggiunto una vittoria molto importante contro una squadra in lotta per un piazzamento valido per l’Europa. Il 2-0 dei padroni di casa è arrivato grazie all’autorete del portiere Silvestri, all’83’, e al goal che a chiuso il match di Deulofeu. La rete dello spagnolo, giunta intorno al 90′, ha infranto i sogni di gloria degli scaligeri. Di seguito il pensiero del mister a ridosso del fischio finale: “Io non mi sento messo in discussione. Questa è una cosa che si avverte soltanto quando si sta davanti alle telecamere. All’interno del club o della società non c’è questo pericolo. Se dovesse arrivare una fonte attendibile a dirmi che sono a rischio, ci crederei e mi inizierei a preoccupare. Tuttavia, questo vale per qualsiasi allenatore che perde le partite“.

LA CLASSIFICA – Grazie a questa vittoria l’Udinese si è allontanato, e di molto, dalla zona retrocessione. In questo preciso momento i punti che separano gli uomini di Luca Gotti dalla zona calda della classifica, sono ben 9. Molto probabilmente questa sera, i giocatori e i sostenitori bianconeri, si siederanno davanti alla TV per assistere alla sfida tra Cagliari e Lazio. Con una vittoria da parte dei biancocelesti, i sardi rimarrebbero in piena zona retrocessione. Tuttavia, visti gli ultimi recenti risultati, l’Udinese potrebbe iniziare a guardare anche in avanti: verso un possibile piazzamento europeo.

I SOGNI – Anche se l’obiettivo principale resta la conferma in Serie A, al termine dell’attuale stagione, i sogni di gloria dei bianconeri potrebbero cambiare a seconda dei risultati che arriveranno nel breve periodo. C’è traffico verso le zone nobili nel campionato, ma dando un’occhiata i numeri i punti che separano i friulani dall’eventuale zona Europa League, sono tredici. Un’infinità se si considera che davanti a sé ci sono le sette sorelle del campionato, oltre a qualche rivelazione del campionato. Ma il campionato resta imprevedibile e tutto può ancora succedere.

Precedente Juric deluso: "La coppia Lasagna-Kalinic non ha funzionato" Successivo Florenzi: "Futuro? Voglio godermi ogni giorno al Paris Saint-Germain"

Lascia un commento