Gollini-Tottenham, ci siamo: prestito annuale con diritto di riscatto

Il portiere dell’Atalanta va verso gli Spurs che avranno la possibilità di riscattarlo definitivamente a una cifra già stabilita

Pierluigi Gollini è vicinissimo a diventare un giocatore del Tottenham. L’Atalanta e gli Spurs hanno trovato l’accordo sulla base di un prestito annuale con diritto di riscatto a 15 milioni. Prestito che diventerà obbligo al raggiungimento di un numero di presenze su cui i club stanno discutendo. Nel caso che dopo una stagione il Tottenham voglia rinnovare il prestito senza riscattarlo, la cifra è già stata fissata ed è onerosa.

La storia con la Dea

—  

Gollini lascia l’Atalanta anche perché la Dea ha deciso di virare su Juan Musso, portiere argentino prelevato dall’Udinese. L’ormai ex portiere atalantino era arrivato a Bergamo nel 2017 dopo una stagione all’Aston Villa. L’Inghilterra l’aveva assaggiata anche da giovane quando il Manchester United lo aveva prelevato dal settore giovanile della Fiorentina nel 2012.

Precedente In Germania c'è un Ibrahimovic: si allena con il Bayern Monaco Successivo Insigne candidato a gol della stagione: il "tir a gir" contro il Belgio nella Top 10 Uefa

Lascia un commento