Golden Player e Golden Boy, Lewandowski e Pedri celebrati dai loro club

Robert Lewandowski ha fatto il bis. Il centravanti del Bayern Monaco ha vinto, così come nel 2020, il Golden Player di Tuttosport: è stato il più votato dal board di manager e glorie del calcio allestito dal nostro quotidiano. “Ha relegato al secondo posto Jorginho e il pluripremiato Leo Messi – scrive la società bavarese in un comunicato – La giura comprendeva nomi di primo ordine, come Matthaus, Shevchenko, Stoichkov, Toni, Eto’o e Rui Costa. Gli esperti sono stati convinti dai 41 gol in Bundesliga del polacco”.

Così il Bayern festeggia Rummenigge 

Rummenigge ha invece ricevuto un premio speciale da Tuttosport – continua il Bayern – Il 66enne, che si è dimesso dall’incarico di ad del Bayern dopo 19 anni, è stato premiato per la sua grande carriera: è riuscito a diventare uno dei migliori calciatori di ogni epoca e poi uno dei più importanti dirigenti al mondo. La sua carriera dovrebbe essere da esempio per altri grandi giocatori”.

Il Barcellona celebra il Golden Boy Pedri

Tanta soddisfazione anche per il Barcellona, che coccola così il nuovo Golden Boy 2021 Pedri: “Una corsa inarrestabile. Il centrocampista blaugrana ha vinto il prestigioso premio assegnato ogni anno dal quotidiano sportivo italiano Tuttosport al migliore calciatore Under 21. Il riconoscimento verrà assegnato in una serata di gala che si terrà a Torino, il 13 dicembre. Pedri ha ottenuto 318 preferenze, 199 in più rispetto a Bellingham. (…) Pedri prende così il posto di Erling Haaland, vincitore dello scorso anno, ed è anche diventato il primo giocatore in assoluto ad essere nominato per Pallone d’Oro, Kopa Trophy e Golden Boy nello stesso anno. Qualcuno può impedire a Pedri di dedicarsi a cose ancora più grandi? È improbabile!”.

Golden Boy 2021, Pedri ringrazia giuria e tifosi per la vittoria: "Incredibile"

Guarda il video

Golden Boy 2021, Pedri ringrazia giuria e tifosi per la vittoria: “Incredibile”

Precedente Vlahovic infiamma il mercato: tutta la verità tra Juve, Fiorentina e Conte Successivo Lazio, Immobile c’è. Milinkovic, Acerbi e Pedro a riposo

Lascia un commento