Gli ultras dell’Ajax minacciano e mettono alla porta Sneijder

AMSTERDAM (Olanda) – Alta tensione nel club più popolare d’Olanda. L’Ajax avrebbe l’intenzione di assumere l’ex interista Wesley Sneijder nel proprio staff tecnico come secondo dell’allenatore Sven Mislintat. Ma la reazione dei tifosi del club di Amsterdam è stata fulminea. L’indicrezione è stata raccolta dagli ultras come una vera e propria provocazione, e non sono mancate le minacce all’ex giocatore che era entrato nel mirino degli ultras dopo aver chiuso la propria carriera da calciatore.

Le minacce dei tifosi dell’Ajax

L’arrivo dell’ex centrocampista è assolutamente sgradito: i tifosi non gli perdonano di aver organizzato la sua partita d’addio al calcio a Utrecht tre anni fa, nonostante non abbia mai giocato per quella squadra. “Chiariamo subito: questo scemo non è il benvenuto nel nostro club – scrivono gli ultras sul profilo del gruppo F-Side – gli abbiamo chiarito più di tre anni fa che lui qui non è una persona gradita. Questa è una situazione che condanniamo. Un grande giocatore dell’Ajax (Rinus Michels), una volta disse: ‘Il calcio è guerra’. Se arriva Sneijder, allora sarà guerra”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Champions League, San Siro candidato per finale 2026 o 2027 Successivo Napoli, Osimhen a Dimaro con il suo agente: sul tavolo anche il rinnovo