Gli attaccanti italiani più forti nei videogames? Super Chiesa, e un outsider

Le soluzioni indicate dai videogiochi per porre fine all’eterna emergenza in attacco, che ci sta costando la qualificazione ai Mondiali in Qatar.

L’Italia ha pareggiato ieri con l’Irlanda del Nord, stesso esito riscontrato quattro volte sulle ultime cinque gare di qualificazione al Mondiale in Qatar dopo la vittoria agli ultimi Europei. Di questi quattro pareggi, due sono stati per 0 a 0, gli altri due per 1 a 1, segno che in attacco – dopo le critiche piovute, più o meno legittimamente (al di là dei toni talvolta ingiustificabili), sul grande assente Immobile – qualcosa non va davvero. In vista dell’appuntamento con i playoff  di marzo, a questo punto, quali potrebbero essere le alternative là davanti per il C.T. Roberto Mancini? Lo abbiamo “chiesto” a FIFA 22, ultima versione del titolo calcistico targato EA Sports, con questi risultati.

Il presente per FIFA 22 —

Quando si parla di attacco italiano, Ciro Immobile resta dominante nel panorama della Nazionale. La punta della Lazio viene valutato con un rotondo 87, che (con una finalizzazione da 91) non lascia spazio a dubbi: se c’è, che veda o meno la porta, il titolare merita di essere lui. L’alternativa naturale alla punta napoletana resta Belotti: in un ruolo dove non sembrano emergere talenti cristallini, il Gallo paga uno stato di forma precario ma la valutazione complessiva di 81, con una finalizzazione da 88, lo lasciano sempre in cima alle alternative ad Immobile.

Gli outsider —

Da qui a marzo qualcosa potrebbe muoversi in Serie A ed ecco che la lista degli outsider torna sempre utile (per quanto FIFA 22 non sia troppo generoso con il nostro campionato). L’elenco parte da Pinamonti, con il 22enne dell’Empoli eterno incompiuto a cui viene riconosciuto un misero 69 per una finalizzazione da 73. Ci sono poi anche Bonazzoli (pure per lui appena un 69) che potrebbe fare bene nella Salernitana e Cutrone, il migliore del lotto con un overall da 73 e una finalizzazione da 76. Chiedendo un miracolo ai meno giovani, il campionato potrebbe dare indicazioni last minute in tal senso con Destro (74), Caputo (78), Quagliarella (78) e Lasagna (74) ma, in questi casi, tutto dipenderà da come arriveranno a marzo.

Il futuro, secondo FIFA 22 —

Raspadori e Scamacca sono sensibilmente arretrati e la sensazione è che lo saranno ancora un bel po’, almeno nei videogiochi non troppo attenti alle “piccole”, fino a quando si giocheranno il posto al Sassuolo: soltanto un 74 per loro, con un potenziale superiore per il primo (potrebbe arrivare fino a 88, se schierato con la giusta regolarità). Anche a Kean, finito ai margini alla Juventus, viene riconosciuto un grande potenziale: ha una valutazione complessiva da 79, che a 21 anni non è per niente poco, sebbene la finalizzazione (81) non sia la sua arma migliore. Infine, il sogno Lorenzo Lucca: pure per lui 21 anni ma la gavetta più tortuosa (ora è in Serie B al Pisa) gli conferisce un misero 69 e l’idea che il triplo salto sarebbe una scommessa azzardata in una fase tanto delicata del percorso manciniano. Il potenziale da 82 non spiace ma forse servirebbe qualcuno di più pronto per marzo.

Falso 9 accantonato? —

La soluzione del falso 9, cui Mancini ha fatto ricorso nella prima parte della sua esperienza in Nazionale e poi soltanto in casi di emergenza, sembra essere accantonata dopo la prestazione in ombra di Insigne. Che resta tra i top player della squadra, su questo non ci piove, con un rotondo 86. Bernardeschi e Berardi, con i loro 79 e 82, sono parecchio distanziati ma lo juventino sta trovando applicazioni più difensive e l’esterno del Sassuolo, in palla con l’Irlanda del Nord, sprigiona troppa creatività sull’ala per consegnarlo ai centrali avversari. Chiesa resterebbe l’ultima pista percorribile, con le sue sgroppate in contropiede (qualcosa che Immobile conosce bene, del resto): accelerazione e velocità sono da 91, finalizzazione 80 che per un tuttocampista come lui non è affatto male, e un overall da 84 con potenziale da 90.

16 Novembre 2021 – 12:45

Precedente Sala: “Per salvare San Siro servono un uso e 5-10 milioni l’anno. Se Moratti...” Successivo La notte infausta di Bendettini: il portiere del Cesena incassa 10 gol in Nazionale

Lascia un commento