Giro di terzini: Lazio su Pellegrini, per l’estate la Juve punta Parisi

All’esterno mancino ora in prestito all’Eintracht Francoforte piace l’idea di lavorare con Sarri, già da gennaio. I bianconeri rimandano all’estate la questione-fasce

Luca Pellegrini potrebbe tornare presto in Italia e interrompere prima del previsto la sua avventura tedesca nell’Eintracht Francoforte. Sull’esterno mancino di proprietà della Juve c’è la Lazio: il ragazzo non solo ha mostrato interesse sulla destinazione biancoceleste ma starebbe anche spingendo forte affinché la trattativa possa prendere forma già in questa finestra di gennaio. Anche perché si rispecchia molto nel calcio di Sarri e non vorrebbe perdere l’opportunità.

IPOTESI LAZIO

—  

Dopo una stagione quasi al pari di Alex Sandro (15 partite da titolare nei 1115’ giocati nella Juve) Pellegrini è stato ceduto l’estate scorsa in prestito secco, nell’ambito dell’affare Kostic. Mentre i bianconeri provavano a chiudere l’accordo per l’esterno serbo, infatti, i tedeschi hanno trovato nel classe 1999 una buona soluzione temporanea. Qui fin ha giocato 14 gare tra Bundesliga e Champions e si è fatto apprezzare confermando di meritare fiducia in un club importante, l’ipotesi Lazio gli aprirebbe però il varco per una soluzione più duratura e strutturata sul lungo periodo. La Juve è pronta a trattarne la cessione, per questo l’entourage del calciatore proverà a trovare la quadra entro la fine del mese.

RESTYLING JUVE

—  

I bianconeri hanno invece pianificato per l’estate prossima il restyling delle fasce, quando i senatori Cuadrado e Alex Sandro andranno a scadenza. Per il versante sinistro i dirigenti juventini sono molto attenti su Parisi dell’Empoli, che tiene insieme la linea verde con la prospettiva azzurra all’interno dello spogliatoio. Per la destra piace Fresneda, il classe 2004 del Real Valladolid che comincia ad attirare l’attenzione di molti club: la Juve nell’ultimo periodo ha intensificato l’attività di monitoraggio sul calciatore, seguendolo anche contro avversarie di alto livello come il Real Madrid. Mentre nell’immediato si resta vigili su eventuali opportunità che possano aggiungere un tassello in alternativa a Cuadrado, ma a basso costo.

Precedente Bayern, doppio colpo: preso Blind, e arriva anche Sommer Successivo Zero gol subiti da ottobre: così la difesa ha svoltato la stagione Juve

Lascia un commento