Gioco, polmoni e una super fascia sinistra: ecco perché il Milan è già pronto

Il precampionato ha riempito di certezze i rossoneri: tenuta difensiva (con qualche inciampo), personalità e conoscenze collettive. L’incognita? L’ambientamento dei neo acquisti

La saggezza analitica di Simon Kjaer in questi mesi era mancata. “Non prendiamo gol? Vero, dietro stiamo andando bene ma è importante dire che davanti gli attaccanti stanno facendo uno straordinario lavoro di pressing. Tutti reparti lavorano molto bene in fase difensiva”, ha detto il danese dopo la partita di Marsiglia. Liofilizzando il concetto di Simon: il Milan è una squadra, e infatti è ciò che più è spiccato all’occhio osservando la solida vittoria del Velodrome. Non poteva esserci genere di conforto migliore a dodici giorni dall’avvio del campionato.

Precedente Gosens, serve di più: è indietro, l'Inter vuole risposte entro un mese Successivo Tanganga, Roma o Milan?/ Calciomercato, l'alternativa sarebbe Bailly dello United

Lascia un commento