Ginter si svincola, l’Inter non si ferma a Bremer: duello con Klopp per il tedesco

L’Inter prenota Bremer per giugno, è il nome scelto da Inzaghi. Marotta si sta muovendo in anticipo per trovare l’accordo con il Torino e vuole provare a inserire nella trattativa il cartellino di Pinamonti, ora in prestito all’Empoli. Non è un’idea, una pista, ma un obiettivo concreto. Il brasiliano, scuola San Paolo e Atletico Mineiro, ha tutti i requisiti che chiede Inzaghi: nella difesa a tre può occupare ogni casella, è svelto in marcatura, cerca l’anticipo, costruisce l’azione, si sgancia, colpisce bene di testa, garantisce quattro o cinque gol a campionato. È giovane, compirà venticinque anni il il 18 marzo, ma vanta già ottantadue partite in serie A e centoventisei da professionista: maturità e margini di crescita, è pronto per entrare nei meccanismi di una squadra da scudetto e da Champions

La questione del contratto

Una stima, quella di Inzaghi e Marotta, che si incastra anche con un particolare che può agevolare le manovre dell’Inter: il ragazzo di Itapitanga ha il contratto in scadenza nel 2023 e tiene in sospeso il dialogo con il Torino, soprattutto ora che è entrato nei progetti del club di Zhang. Ma c’è anche un’altra opportunità che Marotta sta valutando. L’orientamento non è quello di prendere solo Bremer, dopo che si è bloccata la trattativa per il rinnovo di De Vrij, che potrebbe separarsi tra diciotto mesi dai nerazzurri. Il richiamo arriva dalla Germania, dalla possibilità di assicurarsi a parametro zero uno dei migliori difensori tedeschi. Matthias Ginter ha deciso di lasciare il Borussia Mönchengladbach, ha bocciato ogni offerta di rilancio, il 30 giugno andrà via. 

La concorrenza di Klopp

Ha quasi ventotto anni, è uno dei pilastri della nazionale del ct Flick, ha giocato 373 partite con il Friburgo, il Borussia Dortmund e il Gladbach, che lo acquistato nel 2017 per diciassette milioni. Ha segnato diciannove gol tra coppe e campionato. L’Inter è disposta a garantirgli un contratto per quattro stagioni. L’occasione legata a Ginter, forza atletica (un metro e 91 per 86 chili) e personalità) ha spinto Marotta a contattare il procuratore Gordon Stipic, lo stesso agente che si occupa di Calhanoglu. Trattativa da approfondire, è previsto un altro colloquio all’inizio della prossima settimana. Ginter è nato il 27 gennaio del 1994 a Friburgo, ha cominciato la carriera nella SV March. A portarlo a Dortmund era stato Klopp, che ora spinge per convincerlo a firmare con il Liverpool: c’è stima, tra Ginter e il tecnico dei Reds. Un’incognita per l’Inter, perché la Premier ha un forte fascino nei ragionamenti del difensore.

Precedente Juve-Napoli: prima convocazione per il portiere Senkò al posto di Pinsoglio Successivo Lazio, Felipe Anderson: "Reazione da squadra. Con l'Inter ce la giochiamo"

Lascia un commento