Gilardino, Genoa e il futuro: “Discuteremo dei dettagli”. E su Gudmundsson…

Alberto Gilardino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Genoa-Sassuolo, gara in programma domenica 12 maggio alle 15 per la 36esima giornata di Serie A. Una partita che vorrà dire poco per i rossoblù, che hanno già superato la quota 40 punti da diverse giornate, ma che potrebbe essere fondamentale per la lotta salvezza. I neroverdi hanno infatti l’occasione di agganciare il Frosinone dopo la roboante sconfitta contro l’Inter.

Genoa, Gilardino: “Lotta salvezza? La squadra è responsabile”

L’ex attaccante si è espresso così sulle motivazioni che la sua squadra metterà in campo: “Quello che abbiamo dimostrato in questi mesi è stato qualcosa di importante. La nostra è è una squadra responsabile, mi piace definirla così perché è quello che abbiamo dimostrato con le ultime prestazioni. Domani servirà una squadra ordinata per fare una partita concreta”. Quindi Gilardino ha fatto un’analisi sul Sassuolo e la sua stagione: “Indipendentemente dall’annata in cui sono incappati è una squadra che ha delle grandi qualità tecniche. In mezzo al campo ha dei giocatori che sanno giocare a calcio e davanti ci sono attaccanti come Laurienté, Defrel e Pinamonti che hanno fisico e gamba. La squadra, nei singoli, ha un’identità ben precisa che gli ha dato fiducia”.

Genoa, Gilardino: “Rinnovo? Non c’è ancora la firma…”

L’allenatore del Genoa ha quindi parlato del legame che è riuscito ad instaurare con calciatori, società e ambiente: “La cosa più importante è essere riusciti a costruire qualcosa di concreto. Lavoriamo per inculcare questo tipo di aspetto mentale perché è quello che fa la differenza nella vita e nel mondo dello sport. Avere una forte identità di gruppo e di squadra fa enormemente piacere”. Quindi il punto sul rinnovo di contratto, che sembra ormai ad un passo: Non ci sono novità rispetto a quanto detto nei giorni scorsi, abbiamo un’intesa di massima con la società. Ci vediamo tutti i giorni, avremo modo di parlare e incontrarci per discutere dei dettagli ma, come detto, abbiamo un’intesa di massima”.

Genoa, il punto di Gilardino sugli infortunati

Infine Gilardino ha fatto il punto sulle condizioni fisiche della sua squadra: Bani, Vitinha, Messias e Malinovskyi non recupereranno. Faremo delle valutazioni giorno dopo giorno dalla prossima settimana per cercare di non affrettare i tempi e riaverli con noi al massimo per l’ultima giornata di Serie A. Gudmundsson ha smaltito il problema influenzale, mentre dobbiamo valutare Bohinen. A livello numerico saremo sempre un po’ corti. Ho in testa alcune valutazioni per la formazione, ma fondamentale sarà l’approccio con cui entreremo in campo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Abodi: "Authority per i conti del calcio? Si potevano risparmiare polemiche inutili" Successivo Futsal femminile nella storia: Falconara top club al mondo, Neri numero uno tra gli allenatori!

Lascia un commento