Gigi Riva, le parole del figlio: “Ha scelto lui fino alla fine”. E Paola Cortellesi manda 100 rose

Ecco il discorso di Nicola Riva al termine della cerimonia funebre: “Io e mio fratello Mauro abbiamo voluto stringere le mani a tutti, qui papà ha trovato un’incredibile famiglia”

24 gennaio 2024 (modifica alle 20:06) – MILANO

“Non se n’è andato solo un nostro parente, se n’è andato un parente di tutti, e lo dimostra l’incredibile affetto di cui ci avete circondati. Ringrazio tutte le autorità, il Cagliari Calcio e il presidente Giulini che ci hanno aiutato in tante cose. Ringrazio il presidente Mattarella per quello che ha detto. Ma soprattutto ringrazio la gente, le migliaia di persone che hanno affrontato ore di attesa e il freddo per salutare papà”. Queste le parole del figlio di Gigi Riva, Nicola, al termine della cerimonia funebre. “Non volevo parlare, ma non posso farne a meno e non posso non dire grazie a tutti i cagliaritani, i sardi che ci hanno stretto in un incredibile abbraccio. Io e mio fratello Mauro abbiamo voluto stringere le mani a tutti, ci siamo consolati a vicenda, qui papà ha trovato un’incredibile famiglia, gente che l’ha amato moltissimo, regalandogli la vita che voleva e la famiglia che non aveva più, e noi non potremo mai ringraziare abbastanza per questo. Ora spero che in cielo possa rivedere la sua mamma, che è la persona che più ha amato nella vita”.

“in tanti gli volevano bene”

—  

“Tante persone ci dicevano: `È stato un grande uomo, non un grande calciatore´ – ha continuato Nicola Riva -. Quasi mi veniva di fare io le condoglianze a loro. Perché è andato via non solo un padre per noi ma una persona che era come familiare di tante persone che gli volevano bene. Era la sua gente, quella che gli ha dato una famiglia, che lui aveva perso quando è venuto qua a 18 anni. Ringrazio anche la Figc, perché quella maglia della nazionale ce l’aveva nel cuore”. E poi: “Mio padre non lo convinceva nessuno, anche ieri se n’è andato come voleva lui, era hombre vertical sino alla fine e anche ieri ha deciso quello che voleva fare”, ha aggiunto il figlio con riferimento alla decisione di Gigi Riva di non sottoporsi a un intervento al cuore che gli era stato prospettato dai medici dell’ospedale Brotzu di Cagliari dov’era ricoverato.

l’omaggio della cortellesi

—  

Tra i tanti omaggi floreali arrivati nella basilica di Nostra Signora di Bonaria c’è anche quello di Paola Cortellesi che ha fatto recapitare un centinaio di rose a forma di cuore. Il marito dell’attrice, il regista Riccardo Milani, aveva girato un docufilm su Gigi Riva nel 2022 dal titolo “Nel nostro cielo un rombo di tuono”.

Il feretro ha poi lasciato la chiesa sulle note di “Quando Gigi Riva tornerà” di Piero Marras, tra gli applausi dei tantissimi che hanno seguito i funerali dai maxischermi fuori dalla basilica. La tumulazione è prevista in forma privata nel vicino cimitero di Bonaria. 

Precedente Emily Ratajkowski, che maglia dell'Inter indossi? Successivo Caso Maignan, ricorso Udinese contro la gara a porte chiuse: "Va tutelata la nostra gente corretta"