Giampaolo: “Vivo la Samp come fosse mia. Il mercato? Serve creatività”

Il tecnico blucerchiato sospeso l’amore per il club e una squadra da rinforzare: “Navigo a vista, dobbiamo ingegnarci”

Questo è innanzitutto un affare di cuore. “Perché, vedete – racconta Marco Giampaolo -, io vivo la Sampdoria come se fosse mia. Non parlo di proprietà, ovviamente, ma come aspetto sentimentale”. Figuratevi, insomma, cos’abbia vissuto il tecnico blucerchiato nelle ultime settimane con uno sguardo al campo e uno alle vicende societarie, da cui dipendono i destini futuri del club e pure gli interventi sul mercato.

Precedente Munari, dal campo alla finanza: "Aiuto gli ex colleghi a non bruciare i soldi" Successivo Da Cragno a Lukaku: i migliori acquisti della A fanno una squadra scudetto

Lascia un commento