Giampaolo: “Ci giocavamo tutto, bravi i ragazzi”. Blessin: “Ora salvarsi sarà difficile”

Il tecnico della Samp: “Decisiva la nostra freddezza, ma mi dispiace per Criscito”. L’allenatore del Genoa: “Noi troppo scolastici”

Marco Giampaolo mostra la soddisfazione di chi sa di essersi tolto un macigno dalle spalle: la vittoria del derby è pesantissima per la sua Samp. “Non era soltanto un derby, in palio c’era la salvezza. La cosa che mi è piaciuta è la freddezza dei miei ragazzi. Hanno messo il giusto spirito emotivo nella gara. Questa è la vittoria dei miei calciatori e della nostra tifoseria, io preferisco essere riservato in questi casi. Lo stile di gioco del Genoa lo conosciamo, sapevamo che avrebbero forzato il pressing e sulle seconde palle. Il rigore? Io mi metto sempre dalla parte di chi patisce, quindi rivolgo un pensiero a Criscito. Immagino cosa possa significare per lui, ma gioisco per noi. Manca ancora qualcosa, quindi dobbiamo stare lì. Giusto festeggiare ma da lunedì si riparte perché dobbiamo conquistare ancora qualche punto. Io adesso sono concentrato sull’obiettivo della salvezza, altri discorsi li faremo successivamente”.

BLESSIN DELUSO

—  

Stato d’animo ovviamente opposto per Alexander Blessin. “Sto pensando a tante cose, alla partita, a quello che dobbiamo fare nei prossimi giorni, perché abbiamo giocato come una squadra scolastica contro una squadra di adulti. La Sampdoria rallentava il ritmo e noi avremmo dovuto essere più veloci, soprattutto con il pallone. Potevamo andare a casa con un pareggio con il rigore finale ma questo non cambia, sono molto arrabbiato, adesso salvarci diventa difficile”.

Precedente Platini, 40 anni fa l'operazione lampo dell'Avvocato: arrivò forte, diventò uno dei più grandi Successivo DIRETTA/ Spezia Lazio (risultato finale 3-4): la ribalta Acerbi!

Lascia un commento