Germania devastante, l’Italia umiliata e affondata 5-2

MONCHENGLADBACH (Germania) – Una sconfitta epocale, dolorosa. L’Italia esce da Monchengladbach con un ko pesante contro la Germania. La partita valida per il girone di Nations League finisce 5-2 per i tedeschi, a segno nel primo tempo con Kimmich e Gundogan, e nella ripresa con Muller e la doppietta di Werner. Un match praticamente a senso unico, che fa male e che spinge a delle riflessioni. L’unica nota positiva della serata sono i primi gol in Nazionale di Gnonto (arrivato a 18 anni, 7 mesi e 16 giorni, è diventato il più giovane marcatore della storia dell’Italia) e di Bastoni.

Senso unico

Un’occasione di Raspadori in apertura su buona palla di Politano, poi nient’altro. Da quel momento inizia la sofferenza dell’Italia, soprattutto nel controllo di un Sané particolarmente ispirato. La Germania è padrona del campo e già dopo 10 minuti Kimmich (a segno anche a Bologna) sblocca il risultato dopo essere stato lasciato colpevolmente solo in area di rigore. A seguire una serie di conclusioni dei tedeschi parate da Donnarumma, che non può fare niente sul calcio di rigore (provocato da Bastoni per un fallo su Hofmann) realizzato da Gundogan nei minuti di recupero del primo tempo.

Primi gol

Nella ripresa, anche grazie a due cambi (e i debutti di Scalvini e Caprari, rispettivamente 49esimo e 50esimo esordiente azzurro con Mancini), l’Italia parte meglio, creando subito un paio di occasioni pericolose non concretizzate però da Cristante. Al 51′ Muller è implacabile e segna il gol del 3-0 alla prima conclusione tedesca (per lui rete numero 44 con la Germania). Cinque minuti dopo altra occasione per gli Azzurri con Barella, sul quale è impressionante Neuer: in ogni caso il centrocampista dell’Inter era partito in posizione di offside. La Germania non si lascia scalfire e ricomincia a macinare gioco e nel giro di neanche un minuto, tra il 68′ eil 69′ arrotonda ulteriormente il punteggio con una doppietta di Werner (il secondo su erroraccio di Donnarumma). La reazione dell’Italia arriva finalmente al 78′ con il primo gol in Nazionale di Gnonto e lo stesso fa Bastoni al 95′, rendendo leggermente meno pesante il passivo. Magra consolazione in una serata da dimenticare.

Precedente RISULTATI NATIONS LEAGUE, CLASSIFICHE/ Diretta gol live score: tracollo inglese Successivo Zhang a Milano: inizia il futuro dell’Inter. Oggi è il giorno del colpo Asllani

Lascia un commento