Genoa, Shevchenko: “C’è ancora tanto da lavorare”

GENOVA – Alla fine è andata come si pensava: le tante assenze del Genoa hanno pesato nell’economia della sfida con la Roma. A fine gara lo conferma anche Andriy Shevchenko, all’esordio sulla panchina rossoblù: “Sapevo che sarebbe stata una partita difficile – ammette il tecnico ai microfoni di Dazn – visto che ci mancavano tanti giocatori. Negli ultimi dieci minuti ci sono mancate le energie: i ragazzi hanno dato tutto. Ho visto ordine e organizzazione in campo, la differenza l’ha fatta la possibilità di fare cambi adeguati. Purtroppo non ho buone notizie sulle possibilità di recuperare qualcuno in vista della prossima gara, l’unica possibilità che abbiamo è far recuperare le energie a chi è sceso in campo contro la Roma, visto che c’è un’intera settimana prima della prossima partita. Voglio comunque sottolineare che l’atteggiamento della squadra è stato fantastico, c’è stata una buona compattezza e una buona voglia di lottare, mentre invece è mancata la gestione della partita: su quello dobbiamo migliorare. Potevamo fare meglio nelle uscite e quando dovevamo alzare il baricentro. C’è tanto su cui lavorare e in cui migliorare“.

L'incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince

Guarda la gallery

L’incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince

“Grazie ai tifosi: la loro spinta si è sentita”

La mano del tecnico ucraino ancora non si è vista, dato che ha avuto poco tempo per far assimilare le sue idee di gioco alla squadra. Dal punto di vista tattico, comunque, non è che ci siano grandi alternative in casa Genoa: “Abbiamo provato a sfruttare la velocità di Ekuban – spiega il tecnico – che però non ha ancora la giusta confidenza per provare certe giocate, ma tutto sommato ha fatto bene. In questo momento, viste le caratteristiche dei nostri giocatori, possiamo giocare solo con questo modulo. Per il futuro vedremo. In Serie A ho visto tante squadre che provano a controllare il gioco con la partenza da dietro: in questo il campionato c’è tanta qualità. Vorrei fare un grande ringraziamento ai tifosi – conclude Shevchenkola loro spinta si è sentita e per essere venuti a sostenere la squadra li ringrazio“.

Precedente Inter-Napoli, le pagelle: Darmian il top, da 7,5. Insigne, non basta l'assist: 5,5 Successivo La Real Sociedad abbandona la vetta: solo 0-0 con il Valencia

Lascia un commento