Genoa, Ballardini: “C’è chi conosce Nicola, ma per noi non sarà un vantaggio”

Non vuole chiudere il buon momento il Genoa di Davide Ballardini che domani, sabato 13 febbraio, se la vedrà in quel di Torino contro i granata di mister Nicola per la 22^ giornata di Serie A. Vero e proprio scontro salvezza per le due formazioni. Il mister del Grifone ha presentato la gara rispondendo alle domande della stampa su Genoa Channel.

Torino-Genoa, parla Ballardini

Ballardini, getty Images

“La gara contro il Torino? Dobbiamo affrontarla come tutte la partita che il Genoa ha giocato fino ad ora: con le qualità, la serietà, lo spessore umano e tecnico che il Genoa ha mostrato da quando noi siamo arrivati”, ha esordito Ballardini. “Mi aspetto una sfida difficile. Il Torino è una squadra, come abbiamo sottolineato, che ha grandissimo spessore tecnico e fisico. Anche prima dell’arrivo di Nicola ti faceva vedere quanto era forte. Ora sono un po’ più continui nel fare la partita e si vede bene tutto il loro valore”.

Sul Genoa: “Qualche giocatore conosce bene Nicola. Può essere un vantaggio? Penso di no. Perchè poi c’è un tecnico, ci sono i giocatori che comunque cambiano. Io credo che questo non possa influenzare tanto la partita di domani”. E ancora sui suoi: “Come ho visto la squadra? Direi come al solito. Tutte le volte lo dico ma è giusto dirlo, quando hai a che fare con delle persone che vengono al campo e vogliono allenarsi bene, per un allenatore ogni giorno è una soddisfazione. Chiedono molto da sé stessi e questo è un grande motivo di soddisfazione”.

Sulla voglia della squadra di fare bene: “Parlano i fatti. Quello che si dice e si pensa lo si tramuta nel lavoro quotidiano. Questi ragazzi ce la mettono tutta dal lunedì alla domenica”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Quando i terroni batterono i polentoni: il debutto da favola dello Stadio del Sole Successivo Consigli Fantacalcio Serie A/ Le dritte: Llorente e Musacchio, chi ha cambiato club

Lascia un commento