Gasperini: “Usciamo più consapevoli e più forti. Ci stiamo avvicinando alle big”

Il tecnico della Dea commenta il pari contro l’Inter: “Gran partita, siamo riusciti a soffrire dopo essere andati in svantaggio a San Siro e poi aver messo qualità”

“L’amaro in bocca è normale che ci sia, ma usciamo da questa partita più consapevoli e più forti”. Così Gian Piero Gasperini, l’allenatore dell’Atalanta, dopo il pareggio per 2-2 a San Siro contro l’Inter. “È stata una bella partita, ci sono stati momenti a favore di una e dall’altra squadra: tutte e due abbiamo giocato per un solo risultato fino alla fine, creando tante occasioni. Siamo andati vicino a vincerla quindi siamo soddisfatti per aver fatto una gara del genere, finalmente di fronte a tanta gente”.

“Più vicini all’Inter”

—  

Una Dea che ha creato più di quanto visto nelle prime cinque giornate di serie A, ma che in alcune situazioni è anche andata in affanno in difesa. “I cambi dell’Inter sono stati importanti, – spiega il Gasp – hanno accelerato moltissimo mentre noi avevamo qualche giocatore acciaccato e nel finale siamo calati. Però si sono anche aperti degli spazi. Paradossalmente quello che siamo riusciti a tenere di meno è stato proprio Dimarco (suo l’errore dal dischetto che poteva regalare la vittoria all’Inter, ndr), ma con l’ingresso di Pasalic abbiamo sistemato le cose”.

Sfida i migliori fantallenatori al fantacampionato Nazionale di Magic Gazzetta, la classifica generale parte il 25 settembre! In palio un montepremi da 260.000€. Attivati ora!

“Alla vigilia – continua Gasperini – avevo detto che per quello che si era visto Inter, Milan e Napoli meritavano di stare sopra di noi. Stasera ci siamo avvicinati all’Inter, cerchiamo sempre di migliorarci e partiremo da qui per risalire. Con più consapevolezza”. Infine una battuta su Malinovskyi, autore del (bel) gol dell’1-1: “Ultimamente il suo piede sinistro era caduto in disgrazia, ma oggi ha aggiustato il tiro. Devo dire che sono stati tutti bravi, sia quando c’era da soffrire che quando si doveva mettere qualità. Ad andare sotto a Milano dopo pochi minuti si rischiano imbarcate e così non è stato”.

Precedente Inzaghi amaro: "Peccato, meritavamo noi. Dimarco rigorista, ho scelto io" Successivo DIRETTA/ Genoa Verona (risultato 0-1) streaming video tv: equilibrio a Marassi

Lascia un commento