Gasperini: “Tanti nazionali arrivati venerdì. Vista la situazione sono soddisfatto”

Il tecnico nerazzurro dopo il pareggio contro lo Spezia: “Il campionato quest’anno è difficile. Stiamo inserendo tanti nuovi giocatori e tanti sono di prospettiva e per il momento va bene così”

Lo Spezia e un gran Provedel bloccano l’Atalanta. Contro i liguri finisce 0-0, ma le occasioni da gol, soprattutto per i nerazzurri, non sono mancate. A Gosens è stato annullata una rete dal Var, Zapata e Farias hanno colpito due pali. “Queste sono partite non facili – esordisce il tecnico dei bergamaschi Gian Piero Gasperini a Sky Sport -, abbiamo trovato una squadra in condizione. In difesa siamo stati attenti e abbiamo costruito, ma non concretizzato ed è uscito questo 0-0”.

La linea

—  

Gasperini fa poi chiarezza sulla questione percorso e turnover: “L’ampliamento della rosa non significa rinforzare la squadra, ma significa allargarla. Il nostro percorso è buono non è negativo. Il campionato quest’anno è difficile. Stiamo inserendo tanti nuovi giocatori e tanti sono di prospettiva e per il momento va bene così. l’Atalanta non ha cambiato il suo target, cerchiamo sempre giocatori che possono crescere. C’è molta distorsione nella comunicazione dell’Atalanta, si parla tanto di turnover. Oggi c’erano Gollini, Zapata e tanti altri. Va in campo la formazione possibile in quel momento”.

Nazionali

—  

L’Atalanta vanta tanti giocatori in giro per il mondo con le proprie nazionali. Il tecnico nerazzurro spiega le criticità: “Ho sempre pensato che la Nazionale facesse bene ai giocatori, ma non è mai successo che ti arrivino il venerdì per giocare il sabato. È chiaro che questa è una grave difficoltà. Noi su questo non possiamo far nulla, noi ci dobbiamo preoccupare di modificare quello che per noi è possibile”.

Tempo

—  

Vista la situazione, Gasperini si dice soddisfatto della prova dei suoi: “È più difficile perché non c’è stato precampionato. Ho visto alcuni giocatori ieri, ma non ricordo prima questi problemi. Non sono mai tornati così tardi. Io della prestazione di oggi sono soddisfatto. Abbiamo avuto quattro-cinque occasioni, ma in queste condizioni abbiamo fatto bene. Quest’anno è completamente diverso, siamo partiti a ottobre non a luglio, faccio fatica a trovare una spiegazione. Siamo solo all’ottava giornata. E quando arrivano tanti giocatori diversi devi capire e valutare e queste cose possono farti perdere un po’ di tempo”.

Precedente L'aneddoto di Nando De Napoli: "Io e la Ferrari di Maradona, che ricordo..." Successivo Senza scusanti: Di Francesco ammette la sconfitta contro "una Juventus superiore"

Lascia un commento