Gasperini espulso in Atalanta-Napoli: le parole dette all'arbitro

Cartellino rosso per Giampiero Gasperini. L’allenatore nerazzurro è stato espulso al 25′ del primo tempo della partita tra Atalanta e Napoli. Il tecnico bergamasco, approfittando del gioco fermo, ha protestato con veemenza contro l’arbitro Di Bello per non aver concesso in precedenza un rigore su Pessina.

Le parole di Gasperini all’arbitro

“Non posso chiederti il rigore, eh?”- la prima frase di Gasperini all’arbitro che ha subito tirato fuori il cartellino rosso. L’allenatore dell’Atalanta non ha accettato la decisione dell’arbitro e ha continuato con le proteste: “E il motivo? Il motivo? Il motivo? Non posso dire che è rigore? E mi sventoli un cartellino così davanti sempre, eh? Era un rigore grosso come una casa, non posso chiedere rigore? Tutte le volte così Di Bello, tutte le volte così!”- queste le parole del tecnico bergamasco, che mentre usciva dal campo ha mandato via in malo modo un cameraman.

Atalanta-Napoli, furia Gasperini: Di Bello lo espelle

Guarda la gallery

Atalanta-Napoli, furia Gasperini: Di Bello lo espelle

Precedente Roma, Pellegrini contestato per la foto con Immobile: “Non è il mio capitano” Successivo Lukaku scatenato nel derby: la frase urlata dopo il gol

Lascia un commento