Gaich: “Ammiro CR7 e Ibra. Inzaghi non sbaglia con i numeri 9”

Adolfo GaichAdolfo Gaich

El Tanque Adolfo Gaich deve ancora scendere in campo e mostrare le sue doti ai tifosi del Benevento, eppure, le sue qualità sembrano non essere passate inosservate per il tecnico Filippo Inzaghi. Lo afferma lo stesso calciatore ai microfoni di Tyc Sports soffermandosi proprio sull’impatto col mister e col mondo delle Streghe.

Benevento, parla Adolfo Gaich

Adolfo Gaich
Adolfo Gaich (getty images)

In attesa del pass per iniziare a giocare, Adolfo Gaich ha già vissuto il primo impatto con l’ambiente: “Qui tutto è da dieci. Tifosi, città, società, compagni, staff e mister”. Proprio su Inzaghi: “Inzaghi mi ha detto che si può sbagliare con i difensori, ma con un ‘nove’ no“. “Cosa mi chiede il mister? Più o meno lo stesso di quando giocava lui: determinazione”.

Infine un pensiero sulla Serie A e alcuni calciatori: “Cosa farò se incontrerò Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic? Sono due giocatori da ammirare, provo la massima stima per loro. Per questo spero di poter scambiare la maglia con loro un giorno”.

Sugli obiettivi personali al Benevento: “Al CSKA Mosca non avevo molto spazio e io voglio giocare avere più minuti. Per questo sono qui. Avere questi mesi a disposizione per giocare e fare bene”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Lewa-Gignac, sfida tra bomber “gemelli” che vale un Mondiale Successivo Rebic? Era il “crazy one”: gol, polmoni e la maledizione della patente

Lascia un commento