Frosinone sempre più leader: tris in rimonta a Brescia e +6 su Reggina e Genoa

La squadra di Grosso era passata in svantaggio dopo 18’ (Rodriguez), poi la rimonta con Moro e Insigne nel primo tempo, nella ripresa il gol della sicurezza è di Baez

Mezz’ora di sofferenza, una reazione di fuoco e una gestione da primato. Il Frosinone c’è e ribalta il Brescia al Rigamonti. Non basta un buon avvio alla squadra di Clotet: Moro, Insigne e Baez firmano il 3-1 ciociaro nel posticipo e proiettano Grosso a 45 punti in classifica. I gialloblù rimettono a distanza di sicurezza Reggina e Genoa, prime inseguitrici, ora di nuovo a -6.

Reazione da primato

—  

Partenza esplosiva per i padroni di casa: pronti-via, la squadra di Clotet sfiora il vantaggio con Galazzi, che svernicia il palo di sinistro, e Rodriguez, che di testa centra la traversa. Il Brescia passa al 18’ e il timbro è tutto del mercato: la sponda di Bjorkengren pesca Rodriguez in posizione perfetta e l’1-0 è meritato. Il Frosinone soffre, prende le misure intorno alla mezz’ora e ribalta tutto in tre giri d’orologio. Dopo uno scambio con Lulic, al 37’ è Moro a firmare l’1-1: per l’attaccante è il quarto centro in campionato. Il raddoppio arriva in contropiede: Insigne sfrutta una dormita difensiva ed è glaciale nel battere Andrenacci di sinistro. Reazione da primato dei ciociari, che con tanta corsa e spazi a disposizione mettono in vetrina un potenziale devastante.

Arriva il tris

—  

La capolista torna in campo e gestisce il possesso evitando pericoli, senza forzare la giocata. I padroni di casa trovano pochi spunti e nemmeno i cambi di Clotet danno la scossa. Un timido squillo arriva a metà ripresa, con il colpo di testa di Bisoli respinto da un attento Turati. Poi c’è spazio solo per il tris in mischia del neoentrato Baez, a chiudere i giochi a un quarto d’ora dalla fine. Per la squadra di Grosso, è l’ennesima prova di forza di una stagione fin qui scintillante. Il Brescia, in piena contestazione, rinvia ancora l’appuntamento con i tre punti.

Precedente Da Henry fino a Coda: basta un attimo per stravolgere il mercato Successivo LIVE Al 45’ Spezia-Roma 0-1: per ora a Mou basta il gol di El Shaarawy

Lascia un commento