Frosinone, occasione sprecata: con il Pescara non va oltre lo 0-0

La squadra di Nesta, che allo Stirpe non vince dal 5 dicembre, fallisce l’aggancio alla zona playoff. Grassadonia, all’esordio, lascia momentaneamente l’ultimo posto

Allo Stirpe nessun gol fra Frosinone e Pescara, che non riescono ad andare oltre lo 0-0. Un punto che sa di occasione fallita per i padroni di casa. Il Pescara, che aveva perso 5 delle ultime sei partite, abbandona momentaneamente l’ultimo posto in classifica, in attesa del match della Virtus Entella. Il Frosinone, che era tornato alla vittoria proprio a Chiavari dopo un digiuno di 10 gare, manca l’aggancio alla zona playoff.

La partita

—  

Nesta in attacco si presenta con la stessa coppia di Chiavari, ovvero Iemmello-Novakovich. Le scelte di Grassadonia, al suo debutto sulla panchina degli abruzzesi, sono invece condizionate dall’infermeria: in avanti confermato comunque il giovane Odgaard con Galano a supporto. Nel primo tempo la partita si combatte molto a centrocampo, motivo per cui da entrambe le parti arrivano poche occasioni. Al 18′ Iemmello si libera fra le linee e lascia partire una conclusione dai 25 metri, ma Fiorillo devia sopra la traversa. Ci provano di più i padroni di casa, soprattutto su calcio piazzato, ma la squadra di Nesta non riesce a fare male. Ad inizio ripresa, al 50′, subito occasione per il Pescara: Odgaard approfitta di uno scivolone di Brighenti e si invola verso la porta, ma Bardi è provvidenziale in uscita bassa. Al 69′ ci prova il Frosinone con Salvi che va ad impattare il cross sul primo palo, ma palla di poco fuori. Nel finale poco o nulla, allo Stirpe finisce 0-0.

Precedente Il Cagliari non punge, Bremer sì: colpaccio Toro, Di Francesco traballa Successivo Torino, Nicola: "Tre punti importanti. Merito mio? No, è di tutti"

Lascia un commento