Frosinone-Cosenza 0-2. Carretta-bis vale il primo successo di Occhiuzzi

FROSINONE – Ko interno del Frosinone che cade 0-2 per mano del Cosenza: sul fronte ospite prima vittoria stagionale in virtù delle due reti messe a segno da Carretta, entrambe nella seconda frazione di gioco. Il Frosinone non si regala quindi una notte da capolista: la squadra di Nesta resta a 13 e vede sfumare l’aggancio all’Empoli a 16. Buon balzo in avanti del Cosenza che sale a 8 e appaia momentaneamente Brescia e Pordenone.

La partita

Partenza vivace del Cosenza, poi il Frosinone cresce e crea il primo pericolo dell’incontro con Tabanelli che va alla conclusione dal limite dell’area, al 9′: Falcone blocca a terra. Il Cosenza replica al 12′: al termine di un contropiede Bahlouli conclude a rete, Bardi devia in calcio d’angolo. Al 12′ il Frosonone perde Tabanelli, costretto ad uscire dal campo, al suo posto Tribuzzi. Al 20′ discreta occasione per Brighenti, ma il suo colpo di testa si spegne di poco a lato. Un minuto dopo ci prova Ciano direttamente da calcio di punizione: conclusione a giro che termina di poco a lato. Al 35′ a provarci è Novakovich, su suggerimento di Maiello, ma la sua conclusione colpisce Idda. Il Cosenza ribatte colpo su colpo e al 39′ Sciaudone tenta una conclusione ad incrociare che, deviato da Ariaudo, termina sull’esterno della rete. Al 42′ ancora Cosenza pericolosissimo: Tiritiello di tacco serve in area Sciaudone che in spaccata chiama Bardi a un autentico miracolo per salvare il risultato. 

Secondo tempo

In avvio di ripresa il Cosenza sblocca il risultato: corre il 2′ sul cronometro quando Vera mette in mezzo un cross che Bardi non riesce a trattenere, in agguato c’è Carretta che spinge in rete, 0-1. Al 4′ il Cosenza sfiora anche il raddoppio in contropiede con Baez: Bardi c’è. Al 7′ qualche protesta locale per un tocco di mano di Idda in area, ma Di Bello lascia proseguire. All’11’ il Frosinone cerca una reazione con la conclusione di Ciano. Al 17′ il Cosenza torna a provarci con una conclusione a girare di Baez, Bardi evita il raddoppio avversario con i pugni. Ma il Cosenza trova la via del raddoppio al 25′: Baez si incunea in area, cross basso sul quale arriva, sul palo più lontano, Carretta, che firma 0-2 e doppietta personale. Il Frosinone si sbilancia e si innervosisce, la squadra di Occhiuzzi cerca il tris con Kone (29′), Bardi blocca a terra. Al 32′ il Frosinone prova a rimettersi in carreggiata con la botta secca di Mattiello dal limite dell’area, Falcone, in due tempi, fa sua la sfera. Buona occasione per il Frosinone al 37′ con il colpo di testa di Parzyszek che esce di un soffio. Al 40′ nuove protesta da parte del Frosinone per un contatto in area tra Dionisi e Sciaudone, Di Bello lascia giocare. 

Precedente L'Inter si lecca le ferite dopo le nazionali. La società intanto lavora ai rinnovi di contratto Successivo Che caos in testa: 8 squadre in 6 punti, prima volta in 9 anni. È un "campiomatto"

Lascia un commento