Frappart: “So di essere un modello per molte donne e mi fa piacere”

ROMA – “So di essere un modello per molte donne, e questo mi fa piacere”. All’inizio di dicembre, Stephanie Frappart ha fatto la storia del calcio. Con la direzione di gara di Juve-Dynamo Kiev, è diventata la prima donna ad arbitrare una partita di Champions League maschile. Eppure l’arbitra francese non ha letto una riga sul suo conto. “Non ho social media”, ha detto Frappart a BBC Sport. “Non ho mai letto i giornali su di me: mi creo una bolla. So che nel calcio tutti parlano di quel che ha fatto l’arbitro,e allora ignoro tutto. Preferisco così”.

Le parole di Frappart

Frappart è stata la prima donna a dirigere una partita maschile in una grande competizione Uefa quando arbitrò LiverpoolChelsea nella Supercoppa 2019. Nello stesso hanno ha diretto la finale del mondiale femminile UsaOlanda. “Le giovani donne guardano il calcio alla TV, quindi so che se sono qui in campo possono vedere che è possibile. Questa è una situazione che aiuterà alcune ragazze a iniziare ad arbitrare. – le sue parole – So di avere un ruolo in questo, ma non spingo più di tanto su questo tasto, perchè le donne sono libere di decidere”.

Precedente Real Madrid, Rodrygo fuori tre mesi. Salterà l'Atalanta Successivo Braglia: "I valori dell'Inter stanno venendo fuori. Alla fine Conte arriverà davanti"

Lascia un commento