Fortunato: “Napoli-Cagliari? Non c’è storia…”

NAPOLI – Il prossimo impegno della capolista Napoli sarà contro il Cagliari dell’ex Walter Mazzarri, una squadra che Enzo Fortunato, ex team manager rossoblù, conosce bene: “Ho lavorato nel Cagliari e sono stato molto bene – ha spiegato a Radio Martema sono stato sempre tifoso del Napoli e lo porto sempre nel cuore. Onestamente non c’è storia domenica: il Napoli in questo momento esprime il miglior calcio insieme al Milan. Mi spiace per il Cagliari, poi Mazzarri è appena arrivato e non ha la bacchetta magica. Domenica scorsa con la Lazio poteva anche vincere. Negli scontri diretti ha preso un punto e la situazione è difficile. Giulini? L’ho visto al Forte Village e gli ho detto che non doveva mandare via l’allenatore dopo 3 partite, non mi ha risposto”.

“Osimhen? È fortissimo”

E ancora: Cellino? Lavorare con lui è stata dura, ho fatto 12 anni e ho avuto 13 allenatori tra cui Mazzone, Trapattoni, Ventura, Tabarez, signori allenatori. Andammo anche in semifinale di Coppa UEFA, perdemmo la semifinale a Milano dove c’erano 60.000 sardi, non me lo dimenticherò mai”. Osimhen? Secondo me è fortissimo, c’è ancora da fare qualche aggiustamento perché a volte corre più lui che la palla, peggio di Dario Silva che avevo a Cagliari. Tecnicamente è bravo, l’anno scorso non ha giocato molto perché ha avuto un sacco di disavventure. Peraltro secondo me il Napoli ha un centrocampo fortissimo che in Italia non c’è. Napoli-Cagliari non la vedrò perché sto lavorando a un progetto serio a cui non posso mancare“.

Precedente Serie D: domenica Unipomezia-Arezzo e Trapani-Cavese Successivo Bissouma, il quarto posto con il Brighton e l’offerta di Klopp

Lascia un commento