Football Manager 2022 super realistico: i big data fanno la differenza

Le prime novità sul simulatore manageriale Football Manager 2022, che aumenterà il tasso di realismo e si ispirerà ai metodi dei club più importanti.

SEGA e Sports Interactive hanno rivelato le prime novità che possiamo aspettarci dall’atteso Football Manager 2022, nuovo capitolo della longeva serie gestionale a sfondo calcistico. Il franchise è noto per il suo realismo e per essere diventata negli anni una fucina di talenti, con giocatori diventati allenatori e dirigenti addirittura nella vita reale, o giovanissime leve scoperte proprio attraverso il videogioco. Con la nuova edizione, che sarà disponibile a partire dal 9 novembre su Steam, Epic Games Store e Microsoft Store (anche su Xbox Game Pass per PC, fin dal giorno dell’uscita), l’obiettivo è aumentare ancora di più la dose di realismo, in particolare implementando due novità sostanziali rispetto all’ultima stagione.

L’hub dei dati in FM22 —

In primis, l’hub dei dati è una nuova sezione nella barra laterale di FM22 progettata per ospitare tutte le funzioni necessarie all’analisi dei dati e delle prestazioni. Gli allenatori virtuali possono studiare i dati che vi vengono mostrati per analizzare l’evoluzione della partita nel corso dei 90 minuti e capire dove ci sia margine di miglioramento. Sono disponibili anche dati sulle prestazioni individuali, in modo da cogliere se un sistema di gioco stia migliorando o penalizzando un singolo calciatore, e se ci sia modo di porre rimedio ad eventuali prestazioni negative. È inoltre possibile chiedere ai propri collaboratori di stendere rapporti su specifici argomenti, come la percentuale di duelli aerei vinti dai propri difensori confrontata a quelli delle altre squadre del campionato. I club reali utilizzano le stesse metriche e i medesimi metodi di analisi per migliorare le loro prestazioni in campo, e adesso potranno farlo anche i giocatori di Football Manager 2022.

Nuovo ruolo e animazioni —

Il nuovo capitolo della longeva serie include anche un nuovo motore di animazioni, che punta ad ottenere una maggiore autenticità, visivamente parlando, durante le partite. I calciatori saranno più realistici e naturali grazie all’introduzione della tecnologia di “root motion”, e il tocco di palla nei dribbling e nella conduzione è stato riprogettato in modo che ci siano più movimenti e che questi prevedano la rotazione intorno al pallone per eseguire finte. Un miglioramento dell’intelligenza artificiale consentirà anche di vedere un flusso più realistico nelle trame di passaggio. Un nuovo sistema di pressing consentirà ai calciatori di avere più consapevolezza della loro capacità di scatto, capendo pure quando poter pressare l’avversario, e quando no, con risultati soddisfacenti. Ultima novità sul campo, la condizione dei calciatori avrà ora un impatto maggiore sull’accuratezza dei passaggi, dei tiri e dei tocchi di prima. Per gli amanti della tattica, invece, è stato aggiunto il ruolo del centrale difensivo largo, un ruolo con cui si potrà avere una maggiore flessibilità schierando la difesa a tre. Questi avranno compiti di difesa, supporto o attacco, con quest’ultima predisposizione che li vedrà sganciarsi in sovrapposizione per creare situazioni di due contro uno.

Calcio e gaming —

Con l’arrivo di Football Manager 2022, la tradizionale stagione sportiva videoludica potrà dirsi in un certo senso completa. Tra fine settembre e inizio ottobre sono arrivati com’è consuetudine i nuovi esponenti di FIFA e PES, e FM completerà il quadro. Per FIFA 22, le cose sono andate piuttosto bene, grazie all’innesto della nuova tecnologia HyperMotion con cui la prima vera versione next-gen ha sorpreso per la qualità dei movimenti di squadra e delle animazioni dei calciatori. Sul versante Konami, invece, il nuovo eFootball 2022 non sta avendo vita facile, complice un lancio (gratuito) povero di contenuti e problematico da un punto di vista tecnico.

06 Ottobre 2021 (modifica il 06 Ottobre 2021 | 12:36)

Precedente Niente sospensione per Cakir, arbitrerà Germania-Romania Successivo RISULTATI SERIE D, CLASSIFICHE/ Il Trapani è ancora in quarantena, live score gironi

Lascia un commento