Fonseca, tregua con Dzeko: “Abbiamo parlato, si è allenato bene. Verrà in panchina”

Il capitano sarà ancora Cristante, ma il tecnico è molto più sereno rispetto agli ultimi tempi: “Juve fortissima, ma la affrontiamo con fiducia”

Un Paulo Fonseca decisamente più sereno rispetto alle ultime settimane è quello che si presenta a Trigoria prima della partenza per Torino. La fine del mercato – e del caso Dzeko – hanno restituito al portoghese un po’ di serenità, condizione necessaria per preparare al meglio la partita di domani contro la Juventus. Partita in cui ci sarà Dzeko (convocato, non capitano), mentre mancheranno gli infortunati Smalling e Pedro (“lo spagnolo sarà in gruppo la prossima settimana”), Pellegrini, squalificato e El Shaarawy che resterà a Roma per “lavorare ancora a parte per tornare in forma”.

Nuova Juve

—  

Fonseca chiede alla sua Roma di essere ambiziosa, consapevole che la Juventus sarà profondamente diversa rispetto all’andata: “La squadra è fortissima, con un grande allenatore, diversa rispetto ad inizio stagione, sta molto meglio è più intensa, dinamica e profonda e con grandi individualità. Sono più forti ora“. La Roma però va a Torino con fiducia e Fonseca non lo nega: “Noi siamo in un buon momento e abbiamo convinzione. Le vittorie rinforzano il gruppo, così come l’atteggiamento in allenamento. Noi dobbiamo avere ambizione”.

Formazione

—  

Fonseca conferma “Pau Lopez in porta, Cristante capitano e Ibanez al centro della difesa”, mentre l’attacco sarà sulle spalle di Borja Mayoral, anche se Dzeko è pronto e, dice Fonseca, “si è allenato bene. Abbiamo parlato, ma non voglio aggiungere altro rispetto alle parole di Pinto. Borja – ha aggiunto l’allenatore della Roma – non ha bisogno della prossima partita per sapere cosa può fare. Sta giocando molto bene, deve rimanere concentrato per fare una buona partita. È più profondo rispetto a Edin, che è più forte nel legame di gioco, ma hanno tutti e due le giuste caratteristiche per giocare con noi”. Battute finali dedicate, o non dedicate, al futuro, di cui Fonseca non parla: “Io penso solo al presente e alla Juve. Conta solo quello che possiamo fare adesso”.

Precedente Parma, ufficiale: ecco Pellè fino al 2021 Successivo Nicola promuove il mercato: "La società ha lavorato in maniera importante"

Lascia un commento