Focolaio Verona, 10 positivi: a rischio la partita di Serie A contro lo Spezia

Il Covid torna a spaventare anche la Serie A con il focolaio tra calciatori e membri dello staff dell’Hellas Verona. Il club veneto ha dovuto annullare la conferenza stampa dell’allenatore Igor Tudor. Potrebbe quindi essere rinviata la partita di Serie A tra i veneti e lo Spezia, valida per il primo turno di campionato del 2022. 

Focolaio Verona, il comunicato della società veneta 

Tramite un comunicato apparso sul proprio sito, il Verona ha annunciato “che – attualmente – dieci componenti del gruppo squadra (di cui otto calciatori e due membri dello staff), tutti regolarmente vaccinati, sono positivi al COVID-19 dopo test specifici effettuati nelle scorse ore”. La società, prosegue il comunicato, “ha attivato sin da subito tutte le procedure nel rispetto delle normative vigenti ed è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti”. Domani, si apprende dalla nota del club, “non si terrà la prevista conferenza stampa pre-partita di mister Igor Tudor”.

Covid e Serie A, la situazione complessiva

Nel caso del Verona, possiamo parlare di focolaio ma sono molte le squadre di Serie A alle prese con casi di Covid. In questa speciale ‘classifica’ dei contagi, seguono Napoli, Torino, Spezia e Bologna con 4 casi per squadra. Poi ci sono tanti club con tre contagiati (tra loro Juventus, Inter e Roma) ma questi numeri sono destinati a crescere perché la situazione è in continua evoluzione.

Precedente Gigio Donnarumma ha il Covid, nel Psg positivi anche Messi e Danilo Pereira Successivo Inter, Colidio in prestito al Tigre: ufficiale il ritorno in patria dell'attaccante

Lascia un commento