Fiorentina, Vlahovic esalta una Viola d’assalto

FIRENZE – Vincenzo Italiano ha cambiato le prospettive in casa FIorentina, trasformando in valori aggiunti quelli che nel passato erano stati punti deboli, a partire dai gol fatti. Finora la Fiorentina ha collezionato 9 centri nelle prime 4 gare tra campionato e Coppa Italia. Avevano fatto meglio, negli ultimi vent’anni, solo i viola di Terim (2000/01). Eguagliati i numeri della stagione 2005/06, la prima con Prandelli in panchina e di quella 2013/14, con Montella. Fin qui italiano ha impiegato 23 giocatori. Tre i mai sostutuiti fin qui: Milenkovic, capitan Biraghi e il capocannoniere Vlahovic. Per tutti gli altri ci sono stati avvicendamenti coi propri “doppioni”. Anche in porta scegliere è più complicato: Terracciano, individuato come portiere di Coppa ha già dimostrato di poter fare la differenza: a Bergamo c’era lui (complice la chiamata di Dragowski con la Polonia). La classifica sorride rispetto al recente passato. I sei punti sono il doppio di un anno fa e sei volte di più rispetto alla prima stagione di Commisso in A (nel 2019/20).

Vlahovic infallibile su rigore: Fiorentina corsara con l’Atalanta

Guarda la gallery

Vlahovic infallibile su rigore: Fiorentina corsara con l’Atalanta

Precedente Lazio, carica Muriqi: promette gol nella ‘sua’ Turchia Successivo "Battibecco tra Sara Carbonero e Iker Casillas: ecco il motivo"

Lascia un commento