Fiorentina, risale Piatek

FIRENZE– Oltre alle questioni portiere e terzino, Vincenzo Italiano e il dg Barone dovranno sciogliere il nodo attaccanti. Sembra essere cambiato qualcosa nel futuro di Krzysztof Piatek, dato certo partente ma che ora ha possibilità di rimanere alla Fiorentina. La volontà del polacco è di restare a Firenze, ma tutto è ancora incerto viste le nove partite a secco di gol, così come Cabral che non ha portato a termine quei progressi che Italiano e il suo staff si attendevano. Inoltre Piatek ha dimostrato di non essere per caratteristiche la punta ideale per esaltate il gioco di Italiano, che necessita di un centravanti abile a dialogare con la squadra e non confinato solo negli ultimi venti metri di campo. I dialoghi con l’agente del polacco vanno avanti da giorni ed entro metà giugno è previsto un incontro decisivo tra il ds Pradè e il manager Giuffrida. Il quale, come già fatto altre volte, ribadirà quello che è il punto di vista di Piatek, che a Firenze si trova molto bene e che pur di non tornare in Germania sarebbe disposto a venire incontro alle richieste economiche del club. L’altissimo ingaggio di Krzysztof (3 mln all’Herta e 1,5 alla Fiorentina) e il diritto di riscatto di 15 stabilito a gennaio dai tedeschi sono gli ostacoli che complicano tremendamente la questione. 

Fiorentina in Europa: Duncan e Gonzalez piegano la Juventus

Guarda la gallery

Fiorentina in Europa: Duncan e Gonzalez piegano la Juventus

Precedente As: "Liga ha presentato esposto contro Juve e Manchester City" Successivo "Napoli, Mertens nel mirino del Botafogo: è l'alternativa a Zahavi"

Lascia un commento