Fiorentina, Italiano: “Vogliamo l’Europa. Dobbiamo prendere esempio dal Real”

“Vogliamo ripartire per centrare l’Europa. A Milano ho visto segnali. Complimenti ad Aquilani e ai suoi ragazzi”

Ospite di Fiorentina Weekly, sui canali ufficiali del club viola, Vincenzo Italiano ha fatto il punto sulla settimana della Fiorentina che porta al match di lunedì contro la Roma. Queste le parole del tecnico gigliato.

“L’apporto dei tifosi è importante, ce l’abbiamo sempre avuto e per queste ultime tre partite dobbiamo stare uniti. Vogliamo ripartire, siamo in un periodo non bello per risultati e punti, dobbiamo fare l’ultimo sforzo a partire da lunedì. Vogliamo vincere questa partita. Siamo ancora lì nonostante i passi falsi, dobbiamo avere la forza e il coraggio per tornare a fare punti. A Milano ci siamo un po’ ritrovati, abbiamo fatto un grande primo tempo, siamo ripartiti dal punto di vista della prestazione ma ora servono i punti. La Primavera? Sta dimostrando di essere di grande valore con ragazzi che avranno un grande futuro, complimenti ad Aquilani e a tutti. Adesso toccherà a noi replicare e dare un segnale. Conosco bene i ragazzi, tanti si allenano con noi e questo può aiutarli a crescere, ma serve tempo. 9 punti in tre partite? Si gioca sempre per ottenere il massimo, le avversarie non sono semplici ma ci proveremo. Cosa vorrei dal mercato? La concentrazione è solo sul presente, sul lavoro e sul rimediare alle difficoltà dell’ultimo periodo. Ci meritiamo l’Europa, ma sta a noi non commettere più errori. Ieri ho visto il Real Madrid, il modo in cui hanno ribaltato il risultato nel finale, tutti insieme con la spinta del pubblico, può essere un esempio anche per noi. Saponara? Sta facendo bene, può fare ancora di più come i suoi compagni, ma quando è stato chiamato in causa è stato bravo a ritagliarsi il suo spazio. Speriamo possa darci una grande mano anche in queste ultime tre partite”.

Precedente Pioli sorride: Florenzi è tornato in gruppo. Diaz verso un'altra panchina Successivo Genoa in Europa, Juve no: l'indimenticabile ultima radiocronaca di Ameri

Lascia un commento