Fiorentina in volo, il Toro riparte: battute Salernitana e Sampdoria

La Fiorentina non si ferma più e continua a scalare la classifica. La squadra di Vincenzo Italiano trova il terzo successo di fila in campionato (il quinto considerando anche la Conference League) superando in casa la Salernitana (2-1) e scavalcandola così al decimo posto in classifica. A +1 sui viola resta però il Torino, che riscatta il ko di Bologna regolando la Sampdoria tra le mura amiche dell’Olimpico: 2-0 lo score finale grazie ai gol di Radonjic (29′) e Vlasic (59′). Per i liguri di Stankovic (espulso), penultimi in classifica, è la terza sconfitta di fila.

Serie A, la classifica

Serie A, risultati e calendario

Festa viola al Franchi

Successo meritato per la Fiorentina, arrivato al termine di una sfida giocata a viso aperto dalla Salernitana, capace di tenere in equilibrio la partita fino alla fine. Il primo tempo è una sorta di monologo viola: disposta con il 4-2-3-1 si ritrovano ad essere sempre in superiorità numerica a centrocampo, con gli esterni offensivi, Kouame ed Ikoné, in grande spolvero, e soprattutto un Bonaventura imprendibile. Non è un caso che proprio il numero cinque gigliato sia l’autore dell’1-0 al termine di uno splendido triangolo con Ikoné. Nicola inizia rinunciando a Fazio, non al meglio e Dia, ma quest’ultimo entra ad inizio ripresa vista l’inconsistenza di Vilhena partito come esterno sinistro e poi passato come interno, in entrambi i casi inefficace. La Fiorentina ha il solo torto di non chiudere la partita nei primi 45′ con Sepe decisivo su Kouame al 29′ e con conclusione sfortunate soprattutto di Biraghi. La Salernitana pareggia al 10′ della ripresa grazie al neo entrato Dia bravo a scambiare la palla al limite dell’area con Piatek, presentarsi davanti a Terracciano e a batterlo. I viola accusano il colpo e pur continuando a fare la partita producono molto meno in fase offensiva, anzi esponendosi alle ripartenze campane. Italiano prova la carta Saponara, Nicola risponde con Radovanovic. L’impatto dell’ex di Milan ed Empoli è buono ma Cabral non è in forma, tanto che il centravanti brasiliano viene sostituito a poco meno di un quarto d’ora dalla fine, così come Mandragora e Biraghi: al loro posto Jovic, Barak e Terzic. E proprio l’ex Real Madrid all’85’ trova il gol vittoria sbucando sul filo del fuorigioco perfettamente servito da Saponara. È la rete che decide la partita e che fa esultare il pubblico del ‘Franchi’.

Fiorentina-Salernitana 2-1: statistiche e tabellino

Il Toro si rialza

Massimo risultato con il minimo sforzo per il Torino, che si impone con merito per 2-0 in casa contro la Sampdoria. In una partita tutt’altro che indimenticabile, ai piemontesi bastano i lampi di Radonjic nel primo tempo e di Vlasic nella ripresa per avere la meglio di una rivale con il morale sempre più sottoterra a causa delle sempre più incerte vicende societarie. In avvio di sfida non accade nulla fino al 23′, quando Radonjic se ne va sulla sinistra, si avvicina all’area di rigore e va al tiro con il destro, trovando però Audero pronto alla deviazione in corner. Al 29′ sono i granata a passare in vantaggio: Radonjic avanza palla al piede e chiude un triangolo con Vlasic, che lo porta poi alla conclusione da dentro l’area per l’1-0. La risposta dei blucerchiati è timida e si materializza solamente al 34′ con un tiro da fuori di Djuricic che esce a lato. Il primo tempo si chiude sull’1-0 e la ripresa parte lenta, ma al 14′ gli uomini di Juric piazzano l’allungo decisivo: Vojvoda entra in area dalla sinistra e serve in area Vlasic, che si ricava spazio e calcia in girata nell’angolino con il mancino siglando il 2-0. Subito dopo, Stankovic viene espulso per proteste e per gli ospiti è notte fonda. Il resto del match è pura accademia, con i padroni di casa che gestiscono senza affanni e i blucerchiati che non riescono a impensierire Milinkovic-Savic. Il risultato non cambia più e il Torino conquista così tre punti importanti, grazie ai quali sale al nono posto a quota 20. Sempre più critica invece la situazione della Samp, che rimane penultima con appena 6 punti all’attivo e con 4 lunghezze di ritardo sulla zona salvezza.

Torino-Sampdoria 2-0: statistiche e tabellino


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Il Toro gestisce e vince: grande futuro con Radonjic e Vlasic Successivo Bundesliga, l'Eintracht avvisa il Napoli: poker all'Hoffenheim e quarto posto

Lascia un commento