Fiorentina contestata a Lecce, ecco cosa hanno detto i tifosi ai calciatori

INVIATO A LECCE – “Menomale che inizia il mercato di riparazione”. Oppure: “Vi siete dimenticati di mettere le foto dei gol di Nzola”. E ancora: “Ma perché non è entrato Gudmundsson?”. Sui social, come al solito, l’ironia sa essere tagliente e l’amarezza lascia spazio a qualche sorriso. La rabbia, quella vera, si è invece manifestata tutta al Via del Mare. A fine gara i tifosi della Fiorentina presenti nel settore ospiti di Lecce hanno chiamato a rapporto i calciatori, rimproverandoli per la sconfitta maturata nei minuti di recupero. “Ma come fate a perdere una gara così? Siamo stufi. Svegliatevi!” il senso di una lamentela condivisa e piuttosto accorata da parte dei 300 fan viola in trasferta. Il popolo viola è furioso nei confronti di una squadra che sta sprecando ripetute occasioni per dare forza al sogno Champions: nel 2024 la Fiorentina non ha ancora vinto una partita e nelle ultime 5 – Supercoppa inclusa – sono arrivati 4 ko e un pareggio.

Eppure, il clima prima che cominciasse la partita di Lecce era ben differente sugli spalti. Cori, fumogeni (alcuni lanciati in campo, costeranno al club una multa) e persino uno striscione hanno animato il pre-gara: “Di fronte a Voi… quelli che non vi tradiranno mai”, il testo sul lenzuolo, con un chiaro riferimento alla delusione per il calciomercato che non ha regalato a Italiano l’esterno che serviva. Durante il riscaldamento i calciatori sono andati a salutare gli ultras, i quali hanno spronato la squadra a “dare tutto e a giocare con il cuore”. Il messaggio, evidentemente, non è stato recepito fino in fondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Diretta Allegri: segui la conferenza stampa prima di Inter-Juve LIVE Successivo Zielinski sceglie l'Inter: il centrocampista accetta una proposta inferiore di quella del Napoli

Lascia un commento